BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Atalanta-Samp, Marco Sgrò è sicuro: “Rivedremo la Dea che conosciamo”

L'architetto, ex nerazzurro ed ex doriano, per la sfida di domenica al Comunale sceglie i bergamaschi: "Non sono al settimo posto per caso, se lo sono meritato e possono continuare a farci sognare"

“L’Atalanta c’è, è viva e contro la Sampdoria vedremo una grande prestazione”.

Parola di Marco Sgrò, uno degli architetti (assieme a Fabio Gallo) dell’Atalanta di vent’anni fa, quella di Mondonico e di Pippo Inzaghi. Atalantino con 106 partite e 10 gol, Sgrò, ma soprattutto uomo-assist per aiutare Inzaghi a diventare capocannoniere. E dopo gli anni nerazzurri il trasferimento per due stagioni alla Sampdoria (1998-2000), proprio lui che invece era cresciuto nel vivaio genoano.

Oggi la sfida, la prima in casa del girone di ritorno, è appunto tra Atalanta e Sampdoria. Ma cosa ci dobbiamo aspettare da un’Atalanta che viene da due sconfitte, tra Coppa Italia (Juventus) e campionato (Lazio)? Riusciranno i nostri eroi a ripartire e ottenere la settima vittoria al Comunale di Bergamo? Sgro’ non ha dubbi: “Due sconfitte? D’accordo ma bisogna vedere come sono maturate. Con la Juve c’è stata anche una bella prestazione, con la Lazio ci stava più il pareggio che la sconfitta. La squadra c’è, peccato per il gol preso a Roma alla fine del primo tempo e per quell’uscita del portiere che ha provocato il rigore. Però la squadra è viva e sono convinto che con la Sampdoria farà una grande prestazione”.

Ma le voci di mercato possono dare fastidio, se non rovinare quel che la squadra di buono stava facendo? “Beh non è certo un effetto positivo, sono tutte cose che fanno male al gruppo, anche Gomez è molto richiesto però io credo che questo potrebbe essere un motivo in più per mettersi in mostra, se il giocatore si sente osservato da grandi club”.

Il settimo posto che effetto fa invece? “Ah, non hai l’acqua alla gola, sappiamo bene cosa significa quando la palla scotta, abbiamo provato più volte quando la squadra doveva gioocare per salvarsi. Adesso invece la classifica dà tranquillità e anche chi entra in corso d’opera se la gioca alla grande. Abbiamo visto Gagliardini come è cresciuto, come lui Caldara, a me piace molto Conti ed è strano che qualcuno non ce lo porti via. Speriamo di no”.

Visto anche Petagna, altra grande sorpresa e pure molto amico di Gomez, come rivela qualche video che circola in rete. “La prima cosa che ti insegnano a Coverciano quando fai il corso d’allenatore è l’importanza del gruppo e l’amicizia tra Gomez e Petragna ti dimostra lo spirito di squadra, ma anche la bravura di Gasperini che ha saputo creare questo gruppo così affiatato. E Petagna è fondamentale per il gioco di Gasperini, per come fa salire la squadra, come aiuta i compagni a inserirsi in attacco”.

Ma un altro Sgrò c’è in questa Atalanta? “Forse Freuler si può avvicinare di più a come giocavo: io difendevo, facevo fare gol, a tutto campo…”.

Dobbiamo temere questa Sampdoria che all’andata aveva vinto anche grazie a qualche ingenuità dei nerazzurri? “Io vedo questa Sampdoria molto più debole dell’Atalanta. Se l’Atalanta è in forma non c’è storia, non c’è paragone, se l’Atalanta è quella che conosciamo. Certo non bisogna pensare di aver già vinto, però l’Atalanta dell’andata era un po’ diversa, poi ha cambiato marcia”.

Quindi secondo Sgrò rivedremo l’Atalanta che ci piace? “Io sono fiducioso, vedrete. Il settimo posto non è arrivato per caso, la squadra se l’è meritato e ha le carte in regola per continuare a farci sognare”.

E in bocca al lupo a Marco Sgrò, in attesa di riprendere la sua carriera di allenatore, magari con una squadra di Lega Pro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.