BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La solidarietà fa felici i bimbi: donati nuovi pc e tablet all’asilo derubato foto

A ottobre dello scorso anno ignoti si erano introdotti nella scuola materna del quartiere Geromina, lo stesso che attraverso diverse iniziative solidali e donazioni private è riuscito a restituire ai bambini il materiale tecnologico rubato.

Arriva da Treviglio, e più precisamente dal quartiere Geromina, una bella storia di solidarietà verso i più piccini. Dopo il furto, nei mesi scorsi, di pc e tablet da parte di ignoti nella scuola materna “Marta” di via Pasturana, ecco che i cittadini della frazione, con un gesto di grande generosità, hanno deciso di fare un regalo ai piccoli alunni della struttura.

La vicenda risale a qualche mese fa quando, approfittando della mancanza di un impianto di allarme, i malviventi si erano introdotti in piena notte nella materna e, dopo un veloce sopralluogo, erano entrati in possesso delle chiavi della porta blindata della stanza che ospita il materiale e le dotazioni più delicate e costose dell’edificio, facendo manbassa degli oggetti di valore. Un portatile, tre tablet e un mixer audio il bottino dei furfanti che dopo aver abbandonato la struttura si sono dileguati senza lasciar traccia.

Ovviamente i più delusi da questa vicenda i piccoli scolari che si sono visti portar via gli attrezzi con cui le loro insegnanti organizzavano le attività ludico-didattiche a loro dedicate; indignati invece i genitori e gli abitanti del quartire che si domandavano come fosse possibile abbassarsi a compiere simili gesti.

Come spesso la vita ci insegna, alla fine di una brutta avventura c’è sempre il lieto fine. I residenti della Geromina, infatti, colpiti da questa vicenda si sono prodigati per avviare la macchina della solidarietà per poter far avere di nuovo, ai bambini della scuola, gli strumenti necessari alla loro formazione. Grazie a una serie di iniziative, come la “Castagnata solidale” o la raccolta punti organizzata in collaborazione con la Coop trevigliese è stato possibile restituire ai piccoli il materiale mancante.

Con i soldi ricavati dalla castagnata è stato possibile acquistare un nuovo mixer da dedicare alle attività musicali mentre grazie alla raccolta dei bollini Coop verranno nei prossimi giorni acquistati tre nuovi tablet che serviranno alle insegnanti per organizzare le attività e i giochi per gli alunni.

Grazie alla gentile donazione anonima fatta da un residente, infine, la scuola è tornata in possesso anche di un pc da utilizzare per varie attività didattiche durante l’orario di lezione. Ciliegina sulla torta, l’acquisto, utilizzando i proventi di varie manifestazioni, di un “angolo relax” imbottito su cui i piccoli potranno giocare e divertirsi in tutta comodità.

Massimo impegno anche da parte delle istituzioni, con il Vicesindaco Pinuccia Prandina che ha confermato la volontà del comune di allestire, quanto prima, un sistema di antifurto interno, in modo da impedire il ripetersi di altre effrazioni ai danni della scuola materna.

Una bella storia di solidarietà quindi che ha visto protagonista l’intera comunità della frazione trevigliese che si è unita a favore dei loro piccoli concittadini.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.