BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ortofrutta

Informazione Pubblicitaria

Al mercato è tempo di radicchio rosso: ecco un gustoso risotto con robiola e noci

È il radicchio rosso veneto il protagonista della settimana al mercato ortofrutticolo bergamasco. Per la propria spesa dal fruttivendolo o dall’ambulante di fiducia è possibile trovarlo a quotazioni relativamente stabili, anche se il persistere di temperature basse come quelle registrate nei giorni scorsi potrà determinare un rallentamento delle lavorazioni e del conferimento del prodotto.

Croccante e distinto dalla tipica colorazione rossastra, annovera diverse proprietà benefiche per la salute e il benessere dell’organismo. Innanzitutto, presenta significativi quantitativi di calcio e ferro, che rafforzano le ossa, ma non manca di potassio, fosforo e vitamina C.

Svolge, poi, funzioni depurative, diuretiche e, grazie a un elevato contenuto di acqua e fibre, favorisce la digestione e il buon funzionamento dell’intestino. Inoltre, è alleato della linea: caratterizzato da un basso apporto calorico, dà senso di sazietà e per questo generalmente è indicato anche in caso di dieta.

Come tutte le verdure rosse ha proprietà antinfiammatorie, antiallergiche, antivirali e concorre alla prevenzione delle malattie cardiovascolari, mantenendo la salute dei vasi sanguigni. Infine, al radicchio vengono attribuite anche virtù antiossidanti, che aiutano l’organismo a contrastare i radicali liberi, a prevenire l’invecchiamento e a mantenere i tessuti sani.

In cucina può essere impiegato per preparare moltissime ricette, con il suo gusto leggermente amarognolo che rende molto aromatici i piatti. Si può consumare crudo, in insalata, fritto, ai ferri e stufato, ma è anche un’ottima base per i primi, come pastasciutta, vellutate e risotto, per la farcitura di ripieni per carni bianche o rosse o per accompagnare prelibatezze di pesce.

Qualora si volesse smorzare il sapore amaro, si può metterli a bagno, interi o tagliati, nell’acqua per due-tre ore prima di consumarli. Un consiglio: quando si acquista il radicchio è preferibile scegliere quello con le foglie non appassite o eccessivamente bagnate, troppo scure o macchiate. Il cespo, invece, deve essere leggermente aperto: se la parte esterna fosse leggermente appassita, bisogna eliminarla insieme alla base, altrimenti può risultare molto amara.

In cosmesi, il succo ottenuto dal radicchio viene adoperato per produrre preparati per la pelle irritata, per il cuoio capelluto e per i capelli.

Dando uno sguardo più in generale al mercato ortofrutticolo, si nota che la disponibilità di merce risente delle cattive condizioni meteo in cui versa il Paese. Il nord Italia sferzato da un vento gelido, il Centro-Sud messo letteralmente in ginocchio da intense precipitazioni a carattere nevoso con temperature polari e, come se tutto ciò non bastasse, pure le scosse di terremoto avvertite nel centro Italia dalla giornata di mercoledì 18 gennaio, sono condizioni che caratterizzano la settimana.

Una vera e propria emergenza: oltre ai danni, ormai irrecuperabili per le colture in pieno a campo, si contano danneggiamenti alle serre, alle strutture e alle aziende agricole praticamente isolate a causa di strade per la maggior parte impercorribili o comunque poco praticabili. Impreparati di fronte a tutto ciò, per le aziende agricole delle regioni colpite a quest’inverno che sembra non dar tregua, anche l’aspetto commerciale delle compravendite passa in seconda piano.

Il comparto degli agrumi, per ora a questo livello della filiera distributiva pare non aver risentito di conseguenze direttamente riconducibili alle condizioni meteorologiche in cui versano le zone di produzione. Per ora la disponibilità di prodotto e la qualità dell’offerta paiono allineate alla richiesta di mercato. I rapporti tra domanda e offerta e relative quotazioni risultano stabili anche per mele, pere e kiwi.

Passando al comprato orticolo, dopo i bruschi rincari, registrati la scorsa settimana sulle produzioni provenienti dagli areali produttivi maggiormente colpiti dalle avverse condizioni climatiche, i prezzi risultano allineati a quelli annotati sette giorni fa per quanto riguarda bietole da costa, cicoria catalogna, finocchi, lattughe, prezzemolo, sedani e spinaci. La cicoria catalogna cimata e le cime di rapa sono addirittura non quotate e quasi introvabili.

Si registrano nuovi rincari per melanzane, peperoni, zucchine, porri e alcune varietà di pomodori; in questo caso anche la presenza di prodotto estero, forse perché qualitativamente inferiore, e anch’essa offerta a prezzi non proprio convenienti, non riesce a calmierarne i valori.

È anche di fronte a queste condizioni di “emergenza” che risulta fondamentale la funzione dei mercati ortofrutticoli e dei centri agroalimentari come naturale calmiere dei prezzi, prezzi che si generano in libera concorrenza tra i singoli operatori commerciali, limitando la possibilità di pesanti speculazioni.

La ricetta della settimana a cura delle nostre Amichesciroppate

Risotto d’Inverno

risotto

Ingredienti per 4 persone

1 radicchio
1 confezione di robiola
10 noci sgusciate
360 g. di riso (arborio o carnaroli)
720 g. di brodo vegetale
20 g.di burro
½ bicchiere di vino bianco
4 cucchiai di parmigiano reggiano

Procedimento

Fate rosolare nel burro in una casseruola il radicchio tagliato a listarelle, una volta appassito aggiungete il riso e fatelo tostare fino a quando i chicchi saranno trasparenti, sfumate con il vino e fatelo evaporare.
Ora mestolo dopo mestolo aggiunte il brodo, girando il riso sovente.
A cottura ultimata mantecate con la robiola e il parmigiano.
Qualche gheriglio di noci e il piatto è pronto….
Buono, buonissimo…..

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.