BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La Gezzo Srl del gruppo Percassi ottiene 26 milioni dalla Popolare di Vicenza

La Gezzo srl, società che fa capo al Gruppo Percassi, ha ottenuto dalla Banca Popolare di Vicenza un finanziamento a medio-lungo termine pari a circa 26 milioni di euro.

La Gezzo srl, società che fa capo al Gruppo Percassi, ha ottenuto dalla Banca Popolare di Vicenza un finanziamento a medio-lungo termine pari a circa 26 milioni di euro.

Il finanziamento è stato erogato per la realizzazione di un parcheggio di circa 1600 posti auto adiacente all’aeroporto di Linate, nell’ambito dei progetti di sviluppo relativi allo scalo aeroportuale.

A poca distanza dall’aeroporto di Linate sorgerà anche il centro commerciale più grande d’Europa. Dopo anni di rallentamenti dovrebbero iniziare i lavori di costruzione di Westfield Milan, il centro shopping che verrà realizzato sempre dal Gruppo Percassi, a Segrate, e darà lavoro a circa 5000 persone.

Grazie ai suoi 185mila metri quadri di superficie commerciale, agli oltre 300 negozi e un luxury village di 50 boutique, il Westfield Milano si candida ad essere uno dei migliori shopping center d’Europa con una cinquantina di ristoranti e spazi per il tempo libero. Quest’anno dovrebbero partire le operazioni di costruzione e terminare verso la fine del 2019: i lavori di demolizione e di bonifica della zona dell’ex dogana sono ormai quasi terminati e il cantiere per gettare le fondamenta sta per essere allestito.

L’apertura del mega centro commerciale dovrebbe avvenire entro il 2020. Il Westfield Milano, stando alle previsioni, darà lavoro a circa 5mila persone ma non è ancora possibile inviare i curriculum vite in vista delle future assunzioni.

centro commerciale percassi

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.