BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Berisha e difesa bocciati in toto, bene Petagna con Freuler, Spinazzola e Grassi

BERISHA 5: 50 in serie A nel giorno da ex. Non è fortunato. Bravo Immobile a cercare il contatto, ingenuo lui a non evitarlo. Oltretutto su una palla in uscita. Rigore evitabilissimo.

MASIELLO 5,5: Meno tosto del solito. Anche nei passaggi è spesso approssimativo.

CALDARA 5: Troppe occasioni concesse a Ciro Immobile.

ZUKANOVIC 5: Colpevole sul pareggio della Lazio. Non salta. Uno scherzo per Milinkovic colpire di testa senza che Berisha tenti nemmeno la parata. Erano entrambi già a bere il the.

D’ALESSANDRO S.V.: Dal 75’, ma chi l’ha visto?

CONTI 5,5: Lulic lo costringe a fare il difensore. Non è sempre impeccabile. L’impressione è che sia in riserva di benzina. Come molti compagni, vedi Kurtic.

KONKO S.V.: Nel ruolo di Kessie piuttosto che Grassi è una scelta tutta da decifrare. Rimediano i consueti problemi muscolari a favore di Grassi.

GRASSI 6: Merita di giocare. Non molla fino al novantesimo. Altri si arrendono prima.

FREULER 6,5: Straordinario passaggio a Petagna che vale il vantaggio iniziale. Basterebbe per celebrarne la prestazione. Vero regista della squadra, riesce anche ad imbrigliare Biglia.

SPINAZZOLA 6: Rimane più arretrato rispetto al solito per dare aiuto alla fase difensiva. Tra quelli che non mollano fino alla fine.

KURTIC 5,5: Si divora una palla gol su assist del Papu. Senza turn-over non dura nemmeno un tempo. Ma la colpa non è sua.

PALOSCHI S.V.: Dal 74’ per Kurtic. Non si vede mai.

PETAGNA 6,5: Ritrova il gol che mancava da ottobre. Oltretutto di destro che non è proprio il suo piede.

GOMEZ 6: Non è al meglio. Stava per uscire dopo il primo quarto d’ora. Gioca per gli altri, vedi assist per Kurtic. Diventa egoista con Petagna non servendogli una occasione d’oro neutralizzata da Marchetti.

GASPERINI 5,5: Gli attribuiscono la frase “Anche se mi vendessero tutta la squadra avrei già i sostituti”, ma si contraddice, non attuando alcun tipo di turn-over. Infatti non ama e non voleva una rosa numerosa. Che di fatto non utilizza. Si limita ai soliti 14, mentre gli altri stanno come quelli nei cinema di una volta: sempre in ultima fila. E fare turn-over ad un quarto d’ora dal fischio finale è una resa, più che una scelta. E le continue proteste non portano benefici alla squadra ma solo all’espulsione quasi cercata. E’ tempo di scelte: per quale classifica giochiamo da oggi in avanti dipende anche dalle sue, ovvero da quelle che accetta di subire nel mercato di gennaio. Società cosa vuoi da me, sembrano le sue piccate esternazioni del dopo partita. Rieccolo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.