BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Arrivano da 30 gradi, si rendono utili spalando neve e ghiaccio a Lizzola fotogallery

Un gruppo di giovani richiedenti asilo provenienti da Nigeria, Gambia, Guinea, Senegal, Mali, Costa d'Avorio, ha spalato la neve davanti alla struttura in cui vivono, gestita dalla Caritas, e davanti alla Chiesa parrocchiale

“Ragazzi provenienti da Paesi in cui vivono tutto l’anno a 30 gradi (all’ombra!) che spalano neve gelata a Lizzola a 1200 metri…”. Così Paolo Scanzi, che da qualche mese si occupa di profughi nel paese seriano, mostra e commenta la mattinata di venerdì 13 gennaio, mattinata fredda e nevosa.

Già, un bel gruppo di giovani richiedenti asilo di Lizzola, provenienti da Nigeria, Gambia, Guinea, Senegal, Mali, Costa d’Avorio, con buona volontà e tanta voglia di rendersi utili, hanno spalato la neve ghiacciata, non solo davanti alla struttura in cui vivono, gestita dalla Caritas, ma anche davanti alla Chiesa parrocchiale.

I ragazzi nella quotidianità aiutano in paese anche in altri modi: aprono per due giorni la settimana l’ambulatorio e puliscono i cestini del paese e del cimitero. Alcuni di loro frequentano tutti giorni corsi di lingua italiana e un corso di cucina in collaborazione con l’Abf di Clusone due volte la settimana.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.