BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Teamitalia

Informazione Pubblicitaria

Dal 17 al 21 gennaio al via la 11esima edizione di Orobie Film Festival

Appuntamento all'auditorium di Piazza della Libertà con il Festival Internazionale del documentario di montagna e del film a soggetto, omaggio speciale a Riccardo Cassin

Orobie Film Festival, promosso dall’Associazione culturale “Montagna Italia” è un Festival cinematografico dedicato alla montagna che si svolgerà a Bergamo dal 17 al 21 Gennaio 2017.

L’evento si terrà presso l’Auditorium di Piazza della Libertà nel cuore di Bergamo, diventato punto di riferimento per gli eventi cinematografici della città, nel quale si terranno le proiezioni di tutti i film in concorso e i momenti collaterali del Festival.

L’iniziativa desidera diffondere la cultura e la conoscenza delle montagne attraverso il cinema con la promozione di un concorso rivolto a registi e produttori che abbiano prodotto e girato film, cortometraggi e documentari riguardanti le cosiddette “terre alte del mondo”. Le tematiche toccate dal Festival saranno dunque l’alpinismo, l’arrampicata, la natura, la storia, i personaggi e gli usi e i costumi nelle montagne di tutto il mondo.

Durante la conferenza stampa prevista per il 13 gennaio 2017 alle ore 11 presso lo Spazio Regione Lombardia a Bergamo verrà presentato interamente il programma della manifestazione.

L’edizione n. 11 è dedicata al grande alpinista Riccardo Cassin. Grazie alla collaborazione con la Fondazione Cassin, all’OFF potremo rivivere, nelle prime quattro serate, alcuni momenti dell’intensa vita alpinistica di Riccardo attraverso le immagini e i filmati delle sue imprese. Saranno presenti in serata inaugurale e finale il figlio Guido, la nipote Marta e Daniele Radaelli. Verranno proiettati quattro film che realizzati dalla Fondazione con le riprese effettuate da Riccardo durante le salite.

Saranno 16 i film in concorso proiettati durante le varie serate e si affronteranno temi quali una spedizione in Groenlandia passando da un iceberg ad un altro grazie ad una highline sospesa, il patrimonio avifaunistico delle Alpi, antichi riti nelle Orobie, nuove avventure in cui la montagna è scenario per vivere emozioni accompagnate da musiche, dove infatti gli attori sono musicisti e funamboli d’eccezione, un film alla scoperta dell’Iran, tra scialpinismo e scene di vita quotidiana e molto altro ancora. In serata finale verranno premiate le migliori opere, alla presenza dei registi e delle case di produzione.

All’interno del Festival è stato promosso anche un concorso fotografico dedicato al tema della montagna al quale hanno potuto partecipare fotografi professionisti e fotoamatori con la passione per lo scatto in alta quota.

La novità 2017 è che il Circuito “Spirit of the mountain”, nato da un’idea di Associazione Montagna Italia, ha istituito un concorso fotografico unico per tutti i sei Festival che ne fanno parte. Alla scadenza sono stati selezionati i migliori 20 scatti che verranno presentati a Bergamo, Verona, Sestriere, Pontresina (Svizzera), Temù (Val Camonica) e Milano, ovvero nelle località in cui si terranno nel corso dell’anno le sei manifestazioni del Network. Ad ogni evento, una Giuria sempre differente sceglierà la vincitrice il cui autore verrà premiato in serata finale.

 

Serata inaugurale all’insegna della musica con l’esibizione del Coro ICAT di Treviglio diretto dal Maestro Gian Luca Sanna.

Mercoledì 18 gennaio un momento verrà dedicato al Cai Bergamo che ci presenterà, grazie a delle immagini, il record dei bergamaschi: sono infatti ben 11 gli scalatori orobici ad aver raggiunto gli 8848 metri dell’Everest con 15 ascensioni.

Venerdì 20 gennaio verrà presentato il progetto ApIncontriamoci realizzato da Alberto Parolini, responsabile della “Casa dei sogni” in Val Gandino: la struttura ospita persone con disabilità che vengono coinvolte nella produzione di miele biologico, in collaborazione con l’associazione Apicoltori di Bergamo. Grazie al progetto, viene data possibilità a persone svantaggiate di svolgere un’attività, ovvero l’apicoltura.

In serata finale, sabato 21 gennaio, si terrà la consueta Cerimonia di Premiazioni in cui gli autori delle migliori opere cinematografiche e del miglior scatto di montagna ritireranno un riconoscimento sul palco di OFF.

Il Premio Montagna Italia 2017 va alla sezione Cai Alta Valle Brembana per i 40 anni di attività. Sarà presente il Presidente Andrea Carminati.

Si terrà inoltre il Bonatti day, la novità 2017 di OFF, che continuerà negli anni: si omaggerà Walter Bonatti, in collaborazione con il Comune e la Provincia di Bergamo. Momenti di danza, musica, film fuori concorso e premiazioni speciali serviranno a ricordare questo grande uomo bergamasco che ha fatto la storia dell’alpinismo mondiale. Saranno presenti: il Soprano Silvia Lorenzi e il Maestro Trombettista Fabio Brignoli che si esibiranno in un emozionante concerto, il Centro Studi Danzarea che presenterà una coreografia di danza con il ballerino Umberto Rota sulle musiche di Bach, Eleonoro Delnovo che racconterà al pubblico, attraverso parole e immagini, la sua storia particolare perché, a causa di una caduta da una parete in Trentino, la sua vita è cambiata radicalmente.

Non mancherà, a conclusione della serata, un film fuori concorso che vede protagonista Bonatti: Grimpeurs di Andrea Federico.

Calendario delle serate e degli eventi su: www.montagnaitalia.com/OFF17.html

Tutte le serate saranno ad ingresso libero, per favorire il principio di “cultura gratuita”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.