BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Vaccini anti-meningite, al centralino di Bergamo 38 prenotazioni in due ore

Circa una prenotazione ogni tre minuti

Più informazioni su

Trentotto prenotazioni in due ore. Sono quelle effettuate al centralino del presidio territoriale di Bergamo dalle 14 alle 16 di martedì 10 gennaio; orario in cui (dal lunedì al giovedì) è attivo il numero telefonico 035.22.70.394, utile a prenotare i vaccini anti-meningite per i residenti dei Comuni di Bergamo, Gorle, Orio al Serio, Ponteranica, Sorisole e Torre Boldone. Il che – attraverso un semplice calcolo matematico – significa all’incirca una prenotazione ogni tre minuti.

Da martedì 10 gennaio, chiamando il numero dedicato sui siti internet delle Aziende sociosanitarie territoriali, è possibile prenotare le vaccinazioni contro le infezioni da meningococco (per tutti i numeri di telefono utili in Bergamo e provincia guardare QUI). Per quel che riguarda il distretto di Bergamo, le vaccinazioni saranno effettuate al civico 130 di via Borgo Palazzo a partire dal 15 gennaio, giorno in cui saranno attivi gli ambulatori.

Coloro che non rientrano nei piani di prevenzione gratuita dovranno pagare la prestazione che, comunque, avrà un costo mediamente del 30% inferiore a quello sul libero mercato. Secondo quanto prevede il piano di prevenzione saranno vaccinati gratuitamente contro il meningococco C i nuovi nati e fino all’età di 18 anni. Inoltre, i vaccini contro il meningococco (tutti i ceppi: A, B, C, W e Y) saranno offerti gratuitamente ai soggetti di qualunque età in presenza di patologie, in particolare di quelle che deprimono il sistema immunitario e che di conseguenza espongono ad un maggior rischio di infezione.

Nelle strutture bergamasche, il vaccino quadrivalente, che viene iniettato in unica dose contro il meningococco A, C, Y e W, costerà 45,50 euro; quello contro il sierotipo C 21 euro e quello contro il B (3-4 dosi in base all’età fino ai due anni; due dosi per età maggiore a due anni e adulti) 84,50 euro a dose.

Regione Lombardia, l’ente che ha promosso il piano di prevenzione vaccinale, ha comunque ribadito che non c’è un allarme meningite in Lombardia: il numero dei casi sarebbe in linea con quello degli anni scorsi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.