BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Vaccini anti-meningite a prezzi low-cost, via alle prenotazioni: i numeri da chiamare

È partita la campagna di prevenzione promossa da Regione Lombardia contro le infezioni da meningococco. Le info utili e i costi dei vaccini

È partito anche in Bergamasca il piano di prevenzione vaccinale anti-meningite. Da oggi, martedì 10 gennaio, chiamando il numero dedicato sui siti internet delle Aziende sociosanitarie territoriali, si possono prenotare le vaccinazioni contro le infezioni da meningococco. Con l’inizio del 2017 Regione Lombardia offre il vaccino per la protezione individuale nei confronti dei ceppi di meningococco (A/B/C/W/Y) in co-pagamento alle fasce di popolazione non incluse nell’offerta gratuita. Per la vaccinazione vera e propria, tuttavia, bisognerà attendere fino al 15 gennaio, quando saranno attivi gli ambulatori.

Coloro che non rientrano nei piani di prevenzione gratuita dovranno pagare la prestazione che, comunque, avrà un costo mediamente del 30% inferiore a quello sul libero mercato. Secondo quanto prevede il piano di prevenzione saranno vaccinati gratuitamente contro il meningococco C i nuovi nati e fino all’età di 18 anni. Inoltre, i vaccini contro il meningococco (tutti i ceppi: A, B, C, W e Y) saranno offerti gratuitamente ai soggetti di qualunque età in presenza di patologie, in particolare di quelle che deprimono il sistema immunitario e che di conseguenza espongono ad un maggior rischio di infezione.

Finora il vaccino contro la meningite per gli adulti in Lombardia era completamente a pagamento. Bisognava, dietro prescrizione medica, acquistarlo in farmacia e andare dal medico per poi farselo iniettare, pagando la parcella del dottore in regime privato. Una situazione che, con il nuovo meccanismo di co-pagamento introdotto dal Pirellone, cambierà a partire da quest’anno: d’ora in poi il vaccino sarà comprato dalle Ats, e non più dai singoli pazienti, con costi di conseguenza più bassi. Inoltre, verrà iniettato negli ospedali.

Nelle strutture di Bergamo e provincia, il vaccino quadrivalente, che viene iniettato in unica dose contro il meningococco A, C, Y e W, costerà 45,50 euro; quello contro il sierotipo C costerà 21 euro e quello contro il B (3-4 dosi in base all’età fino ai due anni, due dosi per età maggiore a due anni e adulti) al prezzo di 84,50 euro ogni dose.

I residenti nei comuni di Bergamo, Gorle, Orio al Serio, Ponteranica, Sorisole e Torre Boldone, per prenotare il vaccino dovranno contattare il Presidio territoriale di Bergamo al numero 035.22.70.394, dal lunedì al giovedi dalle 14 alle 16.

Per coloro che invece risiedono in Val Brembana o in Valle Imagna (nei comuni di Almè, Almenno San Bartolomeo, Almenno San Salvatore, Barzana, Bedulita, Berbenno, Brumano, Capizzone, Corna Imagna, Costa Valle Imagna, Fuipiano Valle Imagna, Locatello, Paladina, Palazzago, Roncola, Rota Imagna, Sant’Omobono Terme, Strozza, Valbrembo, Villa D’Almè, Algua, Averara, Blello, Bracca, Branzi, Camerata Cornello, Costa Serina, Carona, Cassiglio, Cornalba, Cusio, Dossena, Foppolo, Isola Di Fondra, Lenna, Moio dè Calvi, Mezzoldo, Ooltre Il Colle, Olmo al Brembo, Ornica, Piazza Brembana, Piazzatorre, Piazzolo, Roncobello, Santa Brigida, San Giovanni Bianco, San Pellegrino Terme, Sedrina, Serina, Taleggio, Ubiale Clanezzo, Val Brembilla, Valleve, Valnegra, Valtorta, Vedeseta, Zogno) il Presidio territoriale da contattare è quello della Valle Brembana e Valle Imagna al numero 0345.59.139, dal lunedì a giovedì dalle 12 alle 13.

Cliccando QUI potete trovare, per ciascuna sede, i numeri di telefono e gli orari dell’ASST Bergamo Est di Seriate, Grumello del Monte, Sarnico, Lovere, Trescore Balneario, Gazzaniga e Clusone. Sul sito www.asst-bgovest.it, invece, i recapiti telefonici e gli orari d Dalmine, Ponte San Pietro, Romano di Lombardia, Treviglio e Zanica.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.