BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Misano festeggia la signora Anna: la più anziana del paese ha spento 99 candeline

Mani curate con tanto di smalto rosso, collanine e monili sul suo maglioncino e ad accompagnare il tutto un bellissimo sorriso che sprizza vivacità. Lei è Anna Verri e il 9 gennaio ha compiuto la bellezza di 99 anni e di fatto custodisce il “record” di persona più anziana di tutta Misano di Gera d’Adda.

Nata nel lontano 1918 a Milano, la nostra Anna ha lavorato nel capoluogo come sarta e come “modella” per i clienti del negozio: “Lo facevo perchè ai tempi, non per vantarmi, avevo proprio un gran bel fisichino e attiravo un sacco di gente che veniva a vedermi” afferma divertita la nostra festeggiata. Sfollata da Milano nel ’42 in seguito ai combattimenti della Seconda Guerra Mondiale, ecco che arriva con suo marito e i suoi figli a Caravaggio dove apre un ristorante nei primi anni 50 per poi trasferirsi a Misano e aprire nel 1981 l’Hotel Verri in cui ha lavorato e lavora tutt’ora. Ebbene si, perchè come afferma lei “il lavoro è vita” e per questo ancora oggi, nonostante sia costretta su una sedia a rotelle, ogni mattina quando gli ospiti dell’Hotel hanno finito la colazione, lei da una mano ad asciugando le posate e le stoviglie in cucina.

Due figli e svariati nipoti e pronipoti, la nostra quasi centenaria ha festeggiato questa ricorrenza da record con familiari e conoscenti i quali l’hanno circondata di tanto affetto, coccole e anche tanti regali come profumi e fiori e ovviamente l’immancabile torta che non aveva le classiche candeline ma una grossa scritta riportante il numero 99. Il compleanno record ha attirato ovviamente l’attenzione dell’amministrazione locale con il Sindaco del paese Daisy Pirovano che ha deciso di andare a trovare la sua concittadina più longeva nel giorno dei festeggiamenti.

“Una grande e ammirevole lavoratrice – dice di lei il sindaco – Lei stessa ha ribadito più volte:  ‘Sono nata per lavorare; ho sempre lavorato tanto ma quando lo fai con passione non ti pesa’. Vispa, allegra ed elegante, con lo smalto rosso sulle unghie ben tenute… che quasi mi aspettavo che d’un tratto si alzasse per magia dalla carrozzina e si mettesse a volteggiare come una ragazzina con il suo bouquet di fiori in mano”.

Il lavoro quindi alla base di questo segreto di eterna giovinezza, lavoro che lei ha sempre amato e che ha sempre svolto con tanta passione per portare avanti il suo hotel e il suo ristorante. “Molte delle tovaglie che abbiamo qui ora sono tovaglie fatte da mia madre – afferma il figlio ed ex cuoco ormai in pensione – Negli anni 80, sfruttando l’esperienza maturata in gioventù nel negozio di sartoria, mia madre realizzava personalmente tutte le tovaglie, creandole su misura per i tavoli, non come al giorno d’oggi che per apparecchiare i tavoli nei ristoranti usano vari rattoppi”.

Non ci resta quindi che mandare un grandissimo augurio a questa tenera e dolce signora che con la sua grinta, la sua passione e il suo immancabile sorriso non può che essere un esempio di vita per tutti noi. Tanti auguri Anna!

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.