BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Il vino come racconto”, un corso per leggere… i calici

Al via una nuova edizione del corso di degustazione del Seminario Permanente Luigi Veronelli: un'opportunità per accostarsi alla degustazione e alla cultura del vino italiano dal 17 gennaio al 21 febbraio 2017, dalle ore 21 alle 23 alla sede del Seminario Permanente Luigi Veronelli.

Più informazioni su

Tecniche produttive e cultura enoica, giochi sensoriali e assaggi d’alta qualità: questi i principali ingredienti de «Il vino come racconto – Corso di degustazione per assaggiatori curiosi».

Il 17 gennaio, infatti, prenderà il via la nuova edizione del corso di primo livello del Seminario Veronelli è dedicata all’apprendimento di una tecnica di degustazione efficace e gratificante, ma anche di principi utili a riconoscere e ad apprezzare la qualità. Sino al 21 febbraio, per sei martedì, dalle ore 21 alle 23 circa, nella sede del Seminario Permanente Luigi Veronelli, in viale delle Mura 1 a Bergamo, neofiti e appassionati saranno guidati alla scoperta dell’affascinante mondo del vino.

Un’opportunità preziosa per imparare a cogliere l’eleganza e la profondità dei vini italiani nelle loro differenti tipologie: dagli spumanti fino ai vini da dessert da meditazione. Strutturato in sei serate a cadenza settimanale, il corso è dedicato a coloro che desiderano accostarsi alla cultura enoica in modo gradevole, accessibile e “veronelliano”. I temi, presentati in modo comprensibile a tutti dai docenti Seminario Veronelli, saranno le principali fasi dei processi produttivi, sia in ambito viticolo che enologico, il corretto utilizzo degli organi di senso per comprendere e descrivere i vini, le caratteristiche di ciascuna tipologia ma anche il portato culturale e i sistemi di relazione che rendono il vino una “bevanda di civiltà”.

«È il corso ideale per un primo incontro con il mondo di Bacco, un corso in cui gli unici requisiti richiesti sono passione, curiosità e desiderio di compiere nuove scoperte… in punta di naso!» – ha anticipato Andrea Bonini, direttore del Seminario Permanente Luigi Veronelli che condurrà le lezioni con Andrea Alpi, responsabile della didattica e della formazione.

«Il vino come racconto» è, dunque, un’occasione per scoprire quella particolare forma di bellezza di cui ognuno può far esperienza attraverso il naso e la bocca: un modo semplice – e, in qualche modo, magico – per migliorare la qualità della propria vita, per educarsi al piacere dell’accoglienza e della condivisione.

Questo il calendario delle lezioni: martedì 17 gennaio «Introduzione alla degustazione», martedì 24 gennaio «La viticoltura», martedì 31 gennaio «I vini bianchi», martedì 7 febbraio «I vini rossi», martedì 14 febbraio «I vini spumanti» e martedì 21 febbraio «I vini da dessert e da meditazione».

Il costo del corso è di 250 € (IVA inclusa) a persona e comprende l’assaggio di 4-6 vini di alta qualità per ciascuna serata, il materiale didattico e 6 bicchieri da degustazione. Al termine del ciclo di lezioni sarà rilasciato un attestato di partecipazione.

Per partecipare è sufficiente acquistare l’apposito ticket su www.seminarioveronelli.com

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.