BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Atalanta, numeri da big: difesa e attacco tra i migliori della serie A, così si va in Europa fotogallery

La formazione di Gasperini chiude il girone d'andata con un ruolino di marcia esaltante appena inferiore a quelli di Juve, Roma e Napoli, con la quinta miglior difesa e il sesto miglior attacco del campionato

Più informazioni su

Partiamo dalle conclusioni, per una volta: un cammino così non se lo poteva aspettare neppure il più ottimista dei tifosi. L’Atalanta è una macchina da guerra, regina delle “medio-piccole”, terrore delle cosiddette “grandi”.

Quello che sta disputando è il 56esimo campionato di serie A: mai in 55 precedenti la società nerazzurra aveva fatto così bene, chiudendo il girone d’andata con 35 punti in cascina e con la salvezza già messa in cassaforte da settimane.

Neppure le tantissime voci di mercato che, come ogni anno, non si sono fatte attendere con l’avvicinarsi del mese di gennaio, hanno messo i bastoni tra le ruote alla terribile banda di Gasperini, che domenica a Verona ha dato l’ennesima lezione di calcio agli avversari. Alla ripresa del campionato è toccato al Chievo, allenato da quel Maran che doveva essere seduto sulla panchina bergamasca prima del dietrofront di giugno che consegnò le chiavi dell’Atalanta al tecnico ex Genoa.

Remo Freuler

Con il 4-1 del Bentegodi l’Atalanta è arrivata al giro di boa con numeri spaventosi, da big: con 17 punti messi in cascina lontano dal Comunale, è la squadra che ha conquistato il maggior numero di punti in trasferta (la Juventus è seconda, con 15).

Gasperini vanta poi la quinta miglior difesa del campionato e il sesto attacco più prolifico della serie A. Meglio hanno fatto solo le squadre posizionate davanti ai bergamaschi, ad eccezione del Torino che ha segnato 5 gol in più.

Papu Gomez

Confrontando le classifiche a fine girone d’andata di quest’anno e dell’anno scorso, si vede che nessuna squadra è migliorata quanto l’Atalanta: +11 rispetto al gennaio 2016. Considerando che l’anno passato la squadra di Reja aveva disputato un girone d’andata più che sufficiente (a inizio dicembre, prima della flessione, era quinta), il risultato attuale è ancor più straordinario.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.