BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Meryl Streep premiata ai Golden Globe, il discorso è un duro attacco a Trump

Insignita a Los Angeles del Golden Globe onorario, intitolato a Cecil B. Demille, l'attrice ha tenuto un discorso di circa sei minuti dove ha attaccato con forza il tycoon

Meryl Streep contro Donald Trump. Senza mai pronunciare il nome del presidente eletto americano, l’attrice – insignita a Los Angeles del Golden Globe onorario, intitolato a Cecil B. Demille – ha tenuto un discorso di circa sei minuti dove ha attaccato con forza il tycoon.

L’attrice ha ricordato quando in campagna elettorale il futuro presidente eletto prese in giro un giornalista disabile: “mi ha praticamente spezzato il cuore quando l’ho visto e non riesco a togliermelo dalla testa perché non era un film, era vita vera. Questo istinto di umiliare esternato da un personaggio pubblico…da qualcuno di potente, incide sulla vita di tutti perché è come se autorizzasse altre persone a fare lo stesso. Quando i potenti usano la loro posizione per maltrattare altre persone, tutti perdiamo”.

Meryl Streep ha anche usato il suo speech per difendere la stampa, necessaria, ha detto, per chiamare il potere “a rendere conto”.

Trump ha spiegato di non aver visto il discorso della Streep, né la trasmissione trasmessa dalla Nbc, ma ha aggiunto di “non essere rimasto sorpreso” di essere stato attaccato dalla “gente liberale del cinema”.

In un successivo tweet, il presidente eletto degli Stati Uniti è tornato a criticare Meryl Streep definendola “una delle attrici più sopravvalutate di Hollywood” ed “una lacchè di Hillary che ha perso grosso”. “Per la centesima volta – ha ribadito in riferimento alle parole di Streep – non ho mai ‘deriso’ un giornalista disabile.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.