BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il (presunto) vincitore dei 5 milioni alla Lotteria Italia scrive a Bgnews: “Ora aiutatemi…” fotogallery video

Sarebbe un operaio che guadagna 1200 euro al mese. Nel messaggio, corredato da foto del biglietto, chiede consigli su come fare a gestire la situazione

“Ciao a tutti. Sono Fortunato, davvero? Sono io il vincitore dei cinque milioni di euro del primo premio della lotteria Italia”, inizia così il messaggio che ci è arrivato in redazione nel pomeriggio di sabato 7 gennaio, corredato da una foto che pare (potrebbe trattarsi di un fotomontaggio e di un simpatico scherzo) essere quella del biglietto che si è aggiudicato il primo premio della Lotteria Italia e che è stato venduto al bar “Le torrette” di Ranica.

Alla richiesta di maggiori informazioni a riguardo, l’autore del messaggio, che da quanto scrive sarebbe “un operaio che guadagna 1200 euro al mese”, si trincera dietro a un (comprensibile, nel caso fosse davvero lui) silenzio, spiegando di non volersi esporre ma solo cercare aiuto. Sì, sembrerà strano, ma ecco come prosegue il messaggio:

“Questa notte non sono riuscito a prender sonno, mi giravo e rigiravo sotto le coperte. A un certo punto ho afferrato il piumone con entrambe le mani e l’ho buttato sul pavimento. Avevo caldo, molto caldo. Seppur i caloriferi erano spenti e fuori la temperatura segnava meno quattro gradi celsius, il mio corpo e la mia mente bruciavano.

Appena ho saputo di aver vinto tutti quei soldi ho sentito l’adrenalina invadere il mio corpo: ero euforico. Sono stato invaso da una sensazione fortissima di felicità, credevo. Volevo chiamare qualcuno, condividere questa mia inaspettata e quantomeno artificiale gioia, con le persone che più mi stanno a cuore.

All’improvviso però, così come è arrivata, questa adrenalina e questa gioia è svanita. Ho cominciato a pensare a tutte le cose che avrei potuto fare, alla mia vita che sarebbe cambiata, al mio stipendio da operaio di circa milleduecento euro al mese.

Improvvisamente mi sono sentito forte, mi sono sentito potente, mi sono sentito in grado di avere tutto e tutti. Ho pensato a come la mia vita sarebbe stata senza più lavorare, senza più faticare, senza alzarmi più tutte le mattine alle quattro, senza dovermi più spaccare la schiena. Senza dovermi più guadagnare con il sudore il mio stipendio.

Alla fine però non ho chiamato nessuno. Ho pensato a come sarebbe stato falso il mio rapporto con le persone adesso che sono milionario: parenti,amici, famigliari. Credo perciò sia meglio che nessuno sappia chi veramente sono. Questo lo dico per proteggere le amicizie, i sentimenti, che una volta sporcati dall’interesse, rimarrebbero per sempre compromessi. Chi mi ama e mi vuol bene lo deve fare perché lo vuol fare, perché io me lo merito e non per il mio conto in banca.

Adesso però ho un atroce dubbio che mi sta esasperando: come farò a gestire tutto questo? Vi assicuro che vincere tutti questi soldi cambia davvero totalmente la vita e il nostro modo di pensare. Forse ho paura di cambiare io…. di non riuscire più ad apprezzare le cose che la vita mi offre: dopo un’intera vita a sudarsi il pane, adesso mi danno la possibilità di averli gratis. E vent’anni di sacrifici cosa sono stati? Uno scherzo?

So che molti di voi adesso diranno: ” So io come spenderli” “Dalli a me” Ma per capire quello che voglio dire, bisogna aver fatto anni di sacrifici e stenti e poi all’improvviso ritrovarsi completamente esenti dalla fatica e con una vita nuova che non conosci e che ti aspetta, una vita milionaria, dove devi far finta di nulla per non compromettere le tue relazioni.

Una vita che non mi appartiene, falsa. Chiedo a voi, dunque, di immedesimarvi in ciò che mi è accaduto e di darmi qualche consiglio su cosa fare adesso. lo chiedo a voi perché non mi conoscete e quindi non avrete secondi fini nella risposta. Spero vogliate essere sinceri, come lo sono stato io nel condividere il mio pensiero con voi.
Ciao a tutti”.

biglietto-vincente-bg

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.