BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ortofrutta

Informazione Pubblicitaria

Profumate e salutari: le arance regine al mercato; la ricetta al brandy

In modo particolare, va annotata una qualità eccellente per la varietà “Navellina” ed è in costante miglioramento anche quella del “Tarocco”, altro "must" dei mesi più freddi.

Sono le arance il prodotto della settimana al mercato ortofrutticolo di Bergamo. Succose e profumate, per la propria spesa dal fruttivendolo o dall’ambulante di fiducia si possono trovare a un buon rapporto tra qualità e prezzo. In modo particolare, va annotata una qualità eccellente per la varietà “Navellina” ed è in costante miglioramento anche quella del “Tarocco”, altro “must” dei mesi più freddi.

Regine degli agrumi, annoverano diverse proprietà benefiche per il benessere dell’organismo. Innanzitutto, rappresentano un’importante fonte di vitamine, soprattutto A e C: quest’ultima contribuisce a rafforzare il sistema immunitario aiutando a prevenire raffreddori e malanni di stagione. Inoltre, grazie alla loro composizione, le arance favoriscono il rafforzamento delle ossa e dei denti, ma anche delle cartilagini, dei tendini e dei legamenti.

Non è tutto: sono alleate della salute delle pareti dei vasi sanguigni e possono aiutare nella prevenzione della fragilità capillare così come a migliorare il flusso venoso. Si tratta di una virtù particolarmente indicata per chi soffre di cellulite perché, migliorando la circolazione sanguigna, si può evitare il “ristagno” di sangue, principale causa dell’insorgenza dell’inestetismo.

Alle arance, poi, vengono attribuite funzioni antianemiche in quanto favoriscono l’assorbimento del ferro, utile per la formazione dei globuli rossi. La scorza bianca interna, invece, contiene una discreta quantità di fibra alimentare solubile, che agisce da equilibratore nella regolazione dell’assorbimento degli zuccheri, dei grassi e delle proteine.

Secondo alcune ricerche, infine, un consumo regolare di arance in una dieta ricca di frutta e verdura contribuirebbe alla prevenzione dei tumori del colon, del retto e alla mammella.

In cucina, si possono apprezzare al naturale, spremute o centrifugate, oppure adoperate per svariate preparazioni. Semplici da utilizzare e dotate di grande versatilità, rappresentano un ottimo ingrediente per accompagnare originali primi piatti, ad esempio pastasciutta e risotti, ma anche secondi, come la classica anatra all’arancia. In alternativa, si possono impiegare come contorno, abbinandole a una sfiziosa caprese oppure come dessert, ad esempio torte e cheese-cake.

Vengono usate, poi, per marmellate, confetture e succhi. Un consiglio: quando si acquistano le arance è preferibile scegliere quelle di grandezza normale, non esageratamente grandi, con la buccia meno rugosa possibile e senza ammaccature. Per la freschezza, il picciolo non deve essere secco ed è meglio che sia verde. Anche il profumo, come per tutta la frutta, è un altro elemento indicativo: un’arancia di qualità ha sicuramente un buon profumo, molto intenso.

Dando uno sguardo più in generale al mercato ortofrutticolo, si conferma un’abbondante presenza di mandaranci, con una qualità che nella massa è ancora buona. Contestualmente, aumenta la disponibilità di mandarini, che approdano sulla piazza principalmente con origine siciliana. I limoni, invece, per ora, si possono trovare soprattutto con provenienza spagnola. Col proseguo di stagione tra scaffali e bancali non mancheranno di farsi strada anche quelli siciliani.

Voltando pagina, è sempre altalenante il valore di mercato delle fragole, confermando la tendenza registrata nelle ultime settimane.

Passando al comparto orticolo, si rileva un generale aumento dei prezzi. I rincari, che riguardano la maggior parte della verdura reperibile, sono determinati principalmente dalla contrazione dei quantitativi di merce disponibile. Questa riduzione è determinata soprattutto dal clima più rigido che tipicamente caratterizza la stagione invernale e dagli sbalzi di temperatura delle scorse giornate, che hanno avuto ripercussioni sulla crescita delle piante e sui raccolti. I volumi di merce sono diminuiti, spingendo le quotazioni verso l’alto.

Ad esempio, si annotano valori di mercato decisamente elevati per melanzane, zucchini e spinaci, ma anche per le differenti varietà di pomodori. Sono stabili, invece, carciofi, patate, cipolle, radicchio, costa e lattuga Catalogna. Di giorno in giorno, crescono progressivamente i prezzi dei finocchi, dopo che una piccola gelata ne ha ridotto i quantitativi disponibili. Le regioni di provenienza sono Puglia e Campania. Rimangono sostenute le quotazioni di lattuga Gentile e Cappuccio, disponibili in quantità limitata. Prezzi abbastanza alti caratterizzano anche la situazione commerciale dei porri, che si possono trovare prevalentemente con provenienza olandese. Per concludere, sono in rialzo le quotazioni di cavolfiori, broccoletto e, in misura minore, cavolo verde.

LA RICETTA DELLA SETTIMANA

A cura delle Amiche Sciroppate

Arance al forno al profumo di Brandy

arance

Resterete stupite dal loro sapore fresco e al tempo stesso dolce da sembrare quasi un dessert.

INGREDIENTI

1 arancia a persona

burro qb

zucchero di canna qb

Scaglie di mandorle

Brandy qb

PROCEDIMENTO

arance

Sbucciate le arance e tagliatele a fette spesse circa un centimetro.
Posizionatele su una teglia ricoperta da carta forno.

Ora bagnate con del Bandy, mettete un ricciolo di burro, abbondante zucchero di canna e qualche scaglia di mandorla su ogni fetta di arancia.
In forno a 200 gradi per circa 15 minuti.

Sfornate e servite ai vostri ospiti…resteranno a bocca aperta!
ecco un’idea gustosa ed originale per offrire della frutta ai vostri ospiti a fine pasto, resterete stupite dal loro sapore fresco e al tempo stesso dolce da sembrare quasi un dessert.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.