BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Roberto Saviano a Bergamo per la fiera dei Librai

Più volte invitato, anche dal sindaco Giorgio Gori dopo che parlò di Bergamo come città in parte omertosa Roberto Saviano arriverà, ospite della Fiera dei Librai

Più volte invitato, anche dal sindaco Giorgio Gori (leggi) dopo che parlò di Bergamo come città in parte omertosa (leggi), Roberto Saviano arriverà, ospite della Fiera dei Librai. Sarà al teatro Donizetti il 18 aprile del 2017, in un incontro organizzato con il Premio Narrativa Bergamo, per presentare il suo ultimo libro La paranza dei bambini che ha da subito scalato le classifiche di vendita agguantandone la vetta e che sta per essere tradotto e distribuito anche negli Stati Uniti.

Scrittore, balzato agli onori della cronaca esattamente nel 2006 con il suo libro d’esordio Gomorra, romanzo e insieme reportage in cui mostra come fa affari, come vive (nello sfarzo in stile hollywoodiano), come recluta, la Camorra nei centri campani in cui spadroneggia, a soli 27 anni si trova insieme osannato dai lettori e minacciato dai protagonisti del suo libro. Tanto da essere costretto ad avere la scorta: proprio qualche mese fa ha raccontato i suoi dieci anni in compagnia di poliziotti che lo proteggono. Perché, spiega più volte “il problema non è il contenuto di Gomorra, è il fatto che quel libro è stato letto da tantissime persone, e ha puntato gli occhi di centinaia di migliaia di lettori su questa realtà che vive di omertà e silenzi”.

Gomorra è diventato anche un film e poi una acclamata serie tv, fatti che non hanno certo spento i riflettori sulla criminalità organizzata e quindi l’attenzione dei camorristi su Saviano. Che ha continuato e continua a raccontare sui giornali (su Repubblica per esempio dove è editorialisti), in tv (soprattutto con Fabio Fazio ma non solo) e ancora attraverso i suoi libri, il mondo legato alle organizzazioni del narcotraffico.

paranza saviano

Nel 2013 pubblica ZeroZeroZero, in cui dedica un lungo capitolo a Pasquale Locatelli, condannato a 26 anni di reclusione per traffico internazionale di stupefacenti, uomo fidato di Pablo Escobar e della famiglia di Medellin, nato ad Almenno San Salvatore  (leggi). E tre anni fa come oggi lo scrittore non esclude un collegamento tra questo mondo e il rapimento di Yara Gambirasio, sottolineando che il papà di Yara avrebbe lavorato per la Lopav, la ditta di pavimentazione di Ponte San Pietro dei figli di Locatelli.

E’ invece uscito a novembre l’ultimo romanzo: La paranza dei bambini, ovvero giovani criminali s’ingegnano e crescono. Un altro mix tra invenzione e verità, una sorta di Gomorra del terzo millennio in cui la realtà napoletana è forse ancora peggio di quella raccontata nel primo capitolo. Mini-boss armati fino ai denti, pronti a tutto sui loro motorini (nemmeno possono guidare l’auto, non hanno l’età). Un solo mito: i soldi facili. Un pugno nello stomaco.

Fra qualche mese dunque Roberto Saviano incontrerà i bergamaschi nel teatro cittadino nell’ambito della Fiera dei Librai in programma dal 15 aprile al primo maggio: si annuncia un evento tutt’altro che banale.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.