BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Abbandono rifiuti, linea dura di Treviglio: “I cittadini ci segnalino violazioni”

Linea dura da un lato, appello al senso civico dall'altro: il Comune di Treviglio contrasta così il fastidioso fenomeno dell'abbandono dei rifiuti sul territorio, in collaborazione con la polizia locale e G.Eco.

Linea dura del Comune di Treviglio nei confronti di chi non rispetta l’ambiente e il decoro urbano. La polizia locale in collaborazione con G.Eco, l’azienda che si occupa dello smaltimento rifiuti, effettua costantemente numerosi accertamenti nel territorio trevigliese anche grazie a seguito delle segnalazioni dei cittadini.

Nel corso del 2016, a seguito dei controlli, sono state accertate 52 violazioni delle regole poi punite con una sanzione di circa 150 euro. Le sanzioni sono ricadute verso coloro che non hanno fatto un corretto conferimento dei rifiuti: non hanno rispettato le regole della raccolta differenziata o hanno lasciato l’immondizia fuori dalla propria abitazione negli orari sbagliati.

In particolare l’amministrazione comunale ha voluto punire coloro che abbandonano l’immondizia dove non si dovrebbe. Sempre più spesso infatti si trovano sacchetti della spazzatura o addirittura piccoli elettrodomestici nelle rogge, nei campi, ai bordi della strada o nei pressi dei cestini pubblici.

“La situazione è sotto controllo – spiega il comandante della polizia locale Antonio Nocera – anche grazie alla collaborazione dei cittadini. A loro chiediamo di segnalarci, anche in maniera anonima, chi abbandona i rifiuti non rispettando le indicazioni date dal Comune. Ci sarebbero di grande aiuto anche semplicemente segnalandoci la targa di una macchina sospetta. A noi non interessa solo l’aspetto repressivo, è importante la collaborazione di tutti per la sensibilizzazione e per la prevenzione di queste piccole violazioni che però danneggiano l’ambiente e il decoro urbano. Inoltre ritengo sia più comodo per il cittadino rispettare le regole e aspettare che gli operatori G.Eco passino a ritirare l’immondizia secondo gli orari previsti piuttosto che abbandonarli dove capita. Senza contare che per l’amministrazione comunale è un costo avere un operatore e un agente di polizia locale che un giorno alla settimana sono impegnati nei controlli. Il cittadino deve capire che non rischia solo una sanzione ma la violazione di queste regole è anche indice di una mancanza di senso civico che danneggia l’intera collettività”.

“Sul tema siamo sempre attenti – commenta il Sindaco Juri Imeri – anche perché la nostra città è bella e merita di esserlo sempre di più. Stiamo investendo sul decoro, e vogliamo che la collaborazione dei cittadini sia piena, sia per le segnalazioni (e ricordo che è attivo link sul nostro sito) sia nei comportamenti. Vale anche per le deiezioni canine, per le quali nel 2016 abbiamo fatto alcune sanzioni. È ovvio che vorremmo fare zero sanzioni: a noi non interessano le multe ma il rispetto dei regolamenti nell’interesse di tutti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.