BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Attentato a Berlino, camion invade mercatini di Natale: 12 morti fotogallery

Un camion si è schiantato contro un affollato mercato di Natale intorno alle 20 di lunedì 19 dicembre a Berlino. Due le persone a bordo del tir polacco che sembra fosse partito dall'Italia

Un camion che si è schiantato contro un affollato mercato di Natale intorno alle 20 di lunedì 19 dicembre a Berlino. I morti sono 12, 45 i feriti.

Dalle immagini fornite dalla polizia si tratta di un lungo camion scuro, simile a quello che ha macchiato di sangue le strade di Nizza lo scorso 14 luglio.  Il mezzo pesante è corso all’impazzata e ha travolto le persone che affollavano il mercatino.

L’attacco è avvenuto a poca distanza dalla Kurfuerstendamm Avenue, vicino alla chiesa intitolata al Kaiser Guglielmo, nella parte occidentale della città, zona commerciale e affollata nel quartiere di Charlottemburg. La zona è stata completamente blindata.

Secondo la tv tedesca Ard e il Berliner Morgenpost che citano una fonte di polizia, gli attentatori a bordo del camion erano due. Uno è stato trovato morto all’interno del tir, schiacciato dall’impatto con la folla, l’altro sarebbe saltato fuori e fuggito a piedi in direzione dello zoo, ma è stato arrestato dalle forze dell’ordine. Il camion, secondo le prime informazione, sarebbe registrato a una ditta con sede in Polonia.

Il tir ha targhe polacche. In base a una prima ricostruzione, era partito dall’Italia e doveva fermarsi a Berlino per consegnare un carico di ponteggi d’acciaio. Il proprietario dell’azienda di trasporti con sede a Danzica, Ariel Zurawski, ha riferito che alla guida del mezzo c’era un suo cugino, camionista da 15 anni, che gli aveva detto di volersi fermare nella capitale tedesca per la serata prima di rientrare in Polonia. Zurawski ha aggiunto che dalle 16 di oggi pomeriggio nessuno aveva più avuto notizie del suo congiunto. Neppure la moglie era riuscita a parlargli. L’ipotesi che emerge da questo racconto è che il camion sia stato in qualche modo dirottato, che l’autista sia stato costretto a guidare fino al luogo della strage, per poi essere eliminato dal dirottatore o essere ucciso dalle forze dell’ordine.

IL LUOGO DELLA STRAGE

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.