BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Palloncino della bimba vola in Toscana, possibile gemellaggio Gandellino-Civitella

Fosse la sceneggiatura di un film di Natale sarebbe da Oscar. La storia, invece, pare esser vera ed ha per protagonista la piccola Selene, una bambina di 5 anni che frequenta l'asilo statale di Gandellino, in Valseriana

Fosse la sceneggiatura di un film di Natale sarebbe da Oscar. La storia, invece, pare esser vera ed è quella che ha per protagonista la piccola Selene, una bambina di 5 anni che frequenta l’asilo statale di Gandellino, in Valle Seriana (LEGGI QUI).

Una storia che è comparsa sulle pagine del quotidiano Il Tirreno”. Secondo la ricostruzione, in occasione della festa di Santa Lucia la piccola Selene ha lanciato e abbandonato al vento il suo palloncino, con tanto di letterina a Santa Lucia. Il palloncino ha quindi percorso oltre 400 chilometri, partendo dalle Alpi Orobie, attraversando l’Appennino e arrivando sano e salvo in un paesino della provincia di Grosseto, precisamente nella frazione di Civitella Marittima: un borgo di 530 anime.

La letterina è stata poi raccolta dal dipendente di un’azienda di trasporti che si trovava alla guida di uno scuolabus. Alessandro Marcucci – questo il suo nome  – ha notato con la coda dell’occhio il palloncino rimasto impigliati tra i rami di un albero lungo la strada e ha letto il contenuto della lettera: “Cara Santa Lucia, mi chiamo Selene, ho 5 anni e frequento la scuola dell’infanzia di Gandellino. Sono una bambina molto brava, vorrei le tempere a dita, pennarelli e qualche vestito se possibile. Grazie e buon viaggio, Selene”.

L’autista si è messo subito alla ricerca della piccola. “Ho telefonato al Comune di Gandellino – racconta a ‘Il Tirreno’ – e mi hanno passato la scuola materna del paese”. La sorpresa nella sorpresa è arrivata proprio da quell’asilo a centinaia di chilometri di distanza dalla Maremma. “La maestra con la quale ho parlato mi ha detto che sì, esiste una bambina che si chiama Selene, e che quest’anno, a differenza di quelli passati, la scuola non aveva organizzato il lancio dei palloncini”.

L’autista ha così pensato di rispondere alle richieste della bambina e un pacco regalo potrebbe presto arrivare a Gandellino. Il post pubblicato sulla pagina Facebook di Alessandro ha raccolto oltre 200 like; tant’è che ai desideri di Selene, dopo avere reso pubblica la vicenda, si stanno interessando in molti. Lo stesso autista, inoltre, aveva lanciato una proposta: un gemellaggio tra i Comuni di Civitella e Gandellino. A tal proposito, abbiamo contattato il sindaco di Gandellino Flora Donatella Fiorina: “Da noi c’è questa usanza – racconta -. Ogni anno tutti bambini si uniscono ad aspettare Santa Lucia e lanciano nel cielo i palloncini in cui chiedono a Santa Lucia i doni che vorrebbero ricevere”. Nessuno, tuttavia, la aveva ancora messa al corrente di questa storia, anche se poi conferma: “La piccola Selene proviene da una famiglia di Valbondione, ha due bellissimi fratelli gemelli e frequenta l’asilo statale del paese”.

E sulla possibilità di un gemellaggio con il paese dell’autista che ha raccolto la lettera: “Sarebbe un bellissimo gesto, oltre che un’assoluta novità per Gandellino”. Che, infatti, non risulta gemellato con nessun Comune italiano. “Ne parlerò con i miei consiglieri e cercherò di mettermi in contatto con il collega di Civitella – conclude il sindaco -. Magari potrebbero esserci delle novità già nel prossimo Consiglio Comunale”. Staremo a vedere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.