BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Roma, Marra arrestato per corruzione: era diventato tenente a Bergamo

Era diventato tenente della Guardia di Finanza a Bergamo Raffaele Marra, tra i più stretti collaboratori del sindaco di Roma Virginia Raggi, arrestato per corruzione

Era diventato tenente della Guardia di Finanza a Bergamo Raffaele Marra, tra i più stretti collaboratori del sindaco di Roma Virginia Raggi e capo del personale del Comune capitolino, arrestato per corruzione insieme al costruttore e immobiliarista Sergio Scarpellini.

La vicenda è legata all’inchiesta sulla compravendita delle case Enasarco e risale al 2013 quando Marra comprò una casa ex Enasarco, per la precisione un attico, grazie a oltre 367 mila euro che gli diede Scarpellini. In cambio Marra avrebbe messo a disposizione la sua funzione. ​In quel periodo era a capo del dipartimento politiche abitative del Comune di Roma.

Un brutto colpo per la giunta Raggi, già alle prese con il caso nomine in Campidoglio che vede sempre Marra tra i principali protagonisti e le dimissioni dell’assessore ai rifiuti Paola Muraro, indagata nell’inchiesta per le gastione dei rifiuti.

Il fedelissimo della Raggi è stato spesso al centro di polemiche anche all’interno dello stesso M5S ma è sempre stato difeso a spada tratta dal sindaco che arrivò a legare il proprio incarico a quello di Marra: “Sia chiaro che senza di lui non vado avanti”, disse la prima cittadina.

Ma chi è Raffaele Marra? Insieme ai suoi fratelli Catello e Renato alla Guardia di Finanza se li ricordano bene, come scrive L’espresso. Tutti e tre promettenti ufficiali, nessuno di loro è rimasto a lungo nelle Fiamme Gialle.

Se Renato è oggi uno dei più giovani comandanti dei vigili urbani del Campidoglio, Catello (implicato 
a fine anni ’90 in un’inchiesta su concorsi truccati per entrare nella Gdf, riuscì a cavarsela con la prescrizione dei reati) si è dimesso subito dopo la disavventura, tentando nuove strade a Malta, dove è diventato “governatore” dell’Organizzazione Internazionale 
per le relazioni diplomatiche “Corrispondenti diplomatici”.

Raffaele ha invece scelto di lasciare la divisa nel 2006. Fatale fu l’attrazione per la politica: due mesi dopo il congedo era già direttore dell’Area galoppo dell’Unire, l’ente per l’incremento delle razze equine allora guidato da braccio destro di Alemanno Franco Panzironi. Marra, però, negli anni alla Gdf ha imparato molto.

Arruolato nel 1991 dopo gli studi alla Nunziatella di Napoli, frequenta i corsi per sottufficiali a Cuneo, e poi si trasferisce a Bergamo continuando l’accademia e diventando tenente. Nel 1997 ottiene il primo comando della tenenza dell’aeroporto 
di Fiumicino, dove inizia a fare 
le prime indagini di polizia giudiziaria e doganale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.