BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Morosini, il giudice: “Medici dovevano usare defibrillatore, 70% di possibilità di salvarlo”

Le motivazioni della sentenza di condanna dei medici sulla tragica morte del calciatore bergamasco Piermario Morosini

Erano “tutti tenuti all’uso del defibrillatore“. Se fosse stato usato nei primi tre minuti dei soccorsi, il cuore di Piermario Morosini avrebbe avuto tra “il 60 e il 70%” di possibilità di riprendere il ritmo cardiaco”. Quel tragico pomeriggio, però, durante la partita Pescara-Livorno, le cose andarono diversamente. I tre medici che soccorsero il centrocampista del Livorno in arresto cardiaco non ritennero opportuno usare il defibrillatore e il cuore del 26enne bergamasco si fermò per sempre.

È quanto sostiene il giudice monocratico del tribunale di Pescara Laura D’Arcangelo nelle motivazioni della condanna emessa a settembre nei confronti del medico del 118 Vito Molfese (un anno) e dei medici sociali delle due squadre Manlio Porcellini ed Ernesto Sabatini (8 mesi a entrambi).

Il 14 aprile 2012, dopo una disperata corsa in ambulanza, Morosini morì nell’ospedale della città adriatica in seguito all’arresto cardiaco dovuto ad una cardiomiopatia aritmogena. Un decesso che, sostiene il giudice, poteva essere scongiurato se Porcellini e Sabatini, i primi a intervenire, oppure Molfese, giunto in campo dopo 2 minuti e 40 secondi perché l’ambulanza del 118 venne rallentata dalla presenza di una vettura della polizia municipale davanti all’ingresso, avessero usato il defibrillatore.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.