BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Basta “biscotti”, la Fifa vuole abolire il pareggio ai prossimi mondiali

E in caso di parità al 90'? Si va direttamente ai calci di rigore

Europei 2004. Svezia e Danimarca organizzano un bel pareggio per 2-2 e buttano fuori l’Italia di Giovanni Trapattoni dalla competizione. Per gli italiani fu il classico “biscotto”. Ebbene, quella beffa potrebbe non ripetersi più. Infatti, secondo quanto riferito nei giorni scorsi dal Times, il presidente della FIFA Gianni Infantino starebbe pensando di “eliminare” i pareggi dalla fase a gironi dei Mondiali.

La novità sarebbe legata alla possibilità che la Coppa del Mondo passi ad essere una competizione a 48 squadre (attualmente sono 32) con 16 gruppi tra tre squadre ciascuno. Per evitare che le Nazionali facciano calcoli, il numero uno della Fifa vorrebbe trasformare ogni gara in una sfida “dentro o fuori”. E in caso di parità? Si va direttamente ai calci di rigore.

In passato la FIFA aveva già messo in atto dei correttivi “anti-biscotto” decidendo di fare giocare in simultanea le ultime due sfide del girone, ma questo ovviamente non sarebbe possibile nel caso in cui i gruppi, invece che da quattro squadre, fossero formati da tre.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.