BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Treviglio, Erik Molteni lascia la segreteria del Pd

La lettera di dimissioni che Molteni ha inviato agli iscritti del Partito Democratico

Erik Molteni, a una settimana di distanza dall’esito del referendum, si è dimesso dall’incarico di segretario del Partito democratico di Treviglio. La comunicazione al coordinamento è giunta nel pomeriggio di lunedì 12 dicembre, attraverso una mail, dopo aver consegnato le dimissioni al segretario provinciale Gabriele Riva “coerentemente con quanto avevo annunciato mesi fa e nel pieno rispetto dei militanti, degli elettori e dei cittadini trevigliesi tutti – ha scritto -. Ora per me continua l’importante impegno di consigliere comunale e di capo dell’opposizione di centrosinistra dove, con la passione e la dedizione che da sempre mi contraddistinguono, porterò avanti le istanze dei miei concittadini per il bene della nostra città. Con un obiettivo preciso: le prossime elezioni amministrative”.

Qui di seguito, la lettera di dimissioni che Molteni ha inviato agli iscritti del Partito Democratico di Treviglio.

Care democratiche
cari democratici,

Come annunciato mesi or sono, tenendo fede alla parola data a tutti voi, agli elettori e ai cittadini trevigliesi, oggi 12 dicembre 2016 alle ore 16.00 ho presentato le mie dimissioni da Segretario del Circolo PD di Treviglio al Segretario Provinciale Gabriele Riva.
Ho atteso una settimana dopo la consultazione referendaria per capire se ci fossero sviluppi diversi provenienti dal nazionale, che potessero anticipare la stagione congressuale e sovrapporre il Congresso straordinario con quello naturale. Al momento non vi sono certezze sugli sviluppi, di conseguenza ho fatto ciò che avevo annunciato mesi fa.
Sono stati cinque anni difficili, inutile nasconderlo, in un Circolo complesso ed eterogeneo che portava con sé tensioni e spaccature del passato. Cinque anni che si sono sovrapposti a una stagione difficile anche a livello nazionale e che, di conseguenza, ha reso complicato il lavoro di tutti noi. Ma comunque siamo riusciti a costruire qualcosa di importante: il nostro Circolo è vivo, ha un invidiabile gruppo di giovani che rappresentano il nostro futuro; è il Circolo più numeroso della provincia e rappresenta un’importante realtà politica e comunitaria. Il nostro Circolo, pur nelle diversità di vedute che lo contraddistinguono, continua a lavorare con impegno e con dedizione alla causa che ci accomuna, non facendo mai mancare il suo apporto.
Rimane il grande rammarico della sconfitta alle elezioni amministrative, una sconfitta esigua nei numeri ma ovviamente difficile da metabolizzare. Una sconfitta di cui, come è giusto che sia, mi assumo la mia parte di responsabilità, comunque fiero di quanto fatto e orgoglioso della squadra che mi ha dato fiducia e che mi ha sostenuto.
Ora continuerò con grande impegno e con altrettanta dedizione il mio ruolo di consigliere comunale e di capo dell’opposizione, per costruire un percorso che ci porterà alle elezioni amministrative del 2021 dove, mi auguro, il risultato sarà diverso.
Da parte mia un grazie a tutti coloro che in questi anni sono stati compagni di viaggio, lavorando come una squadra: i confronti, le critiche, i gazebo in piazza, i volantinaggi, le feste de l’Unità… Cinque anni di grande lavoro, sicuramente non sempre perfetto e impeccabile, ma tremendamente coinvolgente perché accomunato da un’idea, da una speranza, da una visione alternativa.
Un grazie ai tanti giovani che si sono uniti in questo percorso: ragazze e ragazzi che con la loro voglia e con il loro entusiasmo contagioso hanno portato idee, voglia di fare, passione, forza lavoro e, perché no, anche un po’ di spensieratezza e un’idea di politica slegata dalle correnti e dalle frizioni interne.
E un grazie a chi in questi anni mi ha permesso di crescere umanamente e politicamente, insegnandomi che la politica è in primis coerenza, onestà e tanto, tantissimo lavoro “dietro le quinte”.
Naturalmente il mio percorso non si ferma qui, anzi! Adesso inizia il bello… Quattro anni e mezzo di battaglie in consiglio comunale e, sicuramente, i tanti impegni elettorali sui vari livelli che ci attenderanno. Da parte mia l’impegno di sempre, indipendentemente dal ruolo che ogni qual volta sarò chiamato a ricoprire.
Ci vediamo comunque giovedì 16 dicembre presso la sede del Circolo in Piazza Manara, 3 per discutere sul risultato del referendum.
Colgo l’occasione per augurare a voi e alle vostre famiglie i miei più sinceri auguri di buone feste.

W l’Italia, W Treviglio, W il Partito Democratico

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.