BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bergamo capitale della boxe italiana: assegnati venti titoli nazionali

Più informazioni su

Bergamo è stata la capitale della boxe italiana per un’intera settimana: i 94esimi campionati assoluti maschili e femminili, durante i quali sono stati assegnati venti titoli, si sono infatti svolti sotto le Mura venete.

Il ringside della Città dei mille è stato il proscenio delle 20 finalissime (10 maschili e 10 femminili). Campo gare nel quale è stato presente un folto pubblico che ha assistito a incontri molto belli ed avvincenti sotto tutti i punti di vista: tecnico, agonistico, atletico e tattico. Sfide che hanno visto la presenza anche di Alberto Brasca, presidente FPI, Oreste Perri, presidente CONI Lombardia, Loredana Poli, assessore allo Sport del Comune di Bergamo.

Da segnalare la premiazione dell’arbitro/giudice Albino Foti, arrivato all’ultimo torneo di una carriera straordinaria nella quale ha diretto e giudicato anche ai Giochi di Londra 2012.

Per quanto riguarda il torneo femminile:

Nei 48 kg l’oro è andato a Roberta Bonatti (Salus et Virtus) impostatsi su Stephanie Silva (Body Fighters Liberati) per 2-1. Per la Bonatti si tratta del primo alloro ai campionati italiani.

Nei 51 kg si sono affrontati per il primo posto Roberta Mostarda (New Boxe) e Francesca Grubissich (Boxe Trastevere). La Mostarda ha fatto suo il titolo, superando 3-0 la Grubissich. Primo oro per l’atleta New Boxe agli assoluti.

La finalissima 54 kg ha visto salire sul ring Arianna Giulia De Laurenti (Boxe Canavesana) e Maria Cecchi (Roma Est). La De Laurenti ha conquistato la medaglia d’oro, battendo 2-1 la Cecchi. Primo successo agli assoluti per la boxer piemontese.

Nei 57 kg hanno combattuto per la canottiera tricolore Marzia Davide (GS Fiamme Oro) e Concetta Marchese (GS Fiamme Oro). La Davide, battendo la Marchese per 3-0, ha messo in bacheca il suo 7° Titolo Italiano: 2007, 2009, 2010, 2011, 2012, 2013.

La campionessa d’Italia 60 kg è uscita dal match tra Irma Testa (GS Fiamme Oro) e Sara Corazza (Tranvieri BO). Irma Testa, 3-0 sulla Corazza, si è portata a casa la canottiera (prima della sua carriera) di Campionessa.

Per la finale 64 kg sono salite sul ring Valentina Alberti (CS Esercito) e Carmela Donniacuo (Real San Felice). La Alberti, grazie al 3-0 sulla Donniacuo, si è laureata per la seconda Volta Campionessa Italiana (prima nel 2014, ndr).

La regina dei 69 kg è uscita dal confronto tra Angela Carini (GS Fiamme Oro) e Cristina Mazzotta (Pug. Rodio). A mettersi la corona in testa è stata la Carini, in virtù del 3-0 sulla Mazzotta (Primo Oro agli Assoluti per lei).

Primo posto nei 75 kg se lo sono giocato Patrizia Pilo (Spes Fortitude) e Monica Floridia (GS Fiamme Oro). A salirvi è stata la Floridia, che ha sconfitto 2-1 la Pilo. (Primo oro per la Boxer siciliana).

La finale 81 kg è stata un confronto tra Giada Epifani (Boxe Tricolore) e Martina La Barbera (Pug. Di Giacomo). L’oro è finito al collo di La Barbera, 2-1 sulla Epifani (Primo titolo per l’Abruzzese).

L’oro +81 kg è andato a Flavia Severin (Treviso RIng), che ha superato 3-0 Chiara Giacomini (Sport Villa S. Monica). Quarto alloro tricolore per la Severin: 2013, 2014, 2015, 2016

Tra gli uomini, invece:

Nella finale 49 kg si sono sfidati Luca Serra (BC Domenico Mura) e Francesco Barotti (Pug. Massese). Serra si è confermato campione italiano, dopo la vittoria dello scorso anno a Roseto, imponendosi per 3-0 sul toscano Barotti.

Il primo posto 52 kg è stato un affare tra Gianluca Conselmo (Melluzzo Totip) e Giorgio Serra (Gymnasium Boxe). Serra, come il fratello nei 49 kg, ha riconquistato il titolo tricolore, grazie al 3-0 sul siciliano Conselmo.

Nei 56 kg hanno incrociato i guantoni per l’oro Mattia De Bianchi (Boxe Tricolore) e Raffaele Di Serio (CS Esercito). Di Serio, 3-0 sul De Bianchi, ha fatto sua la medaglia d’Oro. Prima della sua carriera agli Assoluti.

Il primo posto nei 60 kg è finito nelle mani di Francesco Maietta (CS Esercito), che ha sconfitto 3-0 Fabio Reitano (Boxe Fitness Barge). Per il pugile del CSE si tratta del primo alloro agli Assoluti.

I finalisti 64 kg sono stati Paolo Di Lernia (Excelsior Boxe) e Sebastian Mendizabal (Pro Fighting Roma). Secondo successo consecutivo agli Assoluti per Di Lernia, che ha ottenuto un 3-0 nel match contro Mendizabal.

La medaglia più pregiata nei 69 kg se l’è messa al collo Mirko Natalizi (Il Gladiatore Boxe Academy) che ha superato 3-0 Simone Giorgetti (Fight Gym Grosseto). Primo oro tricolore per il pugile romano.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.