BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ubi Banca, raggiunto l’accordo: 600 uscite, 200 assunzioni

Dopo una trattativa no-stop di 24 ore Ubi e i sindacati hanno trovato l'intesa sulle uscite volontarie.

Più informazioni su

Dopo una maratona di 24 ore di trattativa Ubi Banca e i sindacati hanno raggiunto l’accordo sul piano per la banca unica che consentirà la gestione delle prime 600 uscite per il 2017, volontarie e incentivate con l’utilizzo del fondo di solidarietà del settore. Delle quali 90 potrebbero essere della Popolare Bergamo.

L’intesa prevede anche la stabilizzazione di 96 precari e 200 nuove assunzioni nel biennio 2017-2018.

Altre 700 uscite — fanno sapere i sindacati — saranno oggetto di una ulteriore fase della trattativa. L’accordo sulle ricadute del piano industriale e del progetto di unificazione di tutte le aziende del gruppo Ubi — si legge in una nota a firma di Fulvio Furlan, segretario nazionale Uilca, e Claudia Dabbene, segretaria responsabile del Coordinamento Uilca gruppo — «è giunto al termine di una partita molto difficile, dopo una trattativa durata mesi e diversi incontri serrati» che sono «il segnale dell’enorme portata di una intesa che riveste particolare valore, per il modo sostenibile in cui definisce misure di contenimento dei costi e di uscite di personale, garantendo tutele occupazionali, nuove assunzioni stabili e un processo graduale di armonizzazione
dei trattamenti economici e normativi oggi in vigore per il personale».

“Un accordo storico — dice Paolo Citterio coordinatore Fabi gruppo Ubi — perché traghetta Ubi nel futuro dando a tutti i 17 mila dipendenti del gruppo un unico contratto aziendale. È stata una trattativa difficilissima durata 4 mesi ma che alla fine consente di dare un elemento di certezza in un settore del credito sempre più in difficoltà. A breve partiranno le assemblee per spiegare il contenuto dell’accordo ai lavoratori del gruppo”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.