BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il neo ministro Valeria Fedeli: “Sindacalista pragmatica, femminista, riformista”

Nel governo Gentiloni ci sono due bergamaschi. Oltre a Maurizio Martina, confermato alle Politiche agricole, la new entry Valeria Fedeli, 67 anni, nata a Treviglio, che si occuperà di Istruzione al posto di Stefania Giannini.

Nel governo Gentiloni ci sono due bergamaschi. Oltre a Maurizio Martina, confermato alle Politiche agricole, la new entry Valeria Fedeli, 67 anni, nata a Treviglio, che si occuperà di Istruzione al posto di Stefania Giannini.

Valeria Fedeli è attualmente vicepresidente del senato, eletta nelle file del partito democratico in Toscana. Viene dal sindacato, dalla Cgil a cui si è iscritta negli anni Settanta: una sindacalista pragmatica, l’hanno definita e lei in questa sintesi si ritrova, e aggiunge: sono femminista, riformista, di sinistra..

Finite le scuole si è trasferita da Treviglio a Milano per studiare e prendere il diploma di laurea in Scienze Sociali, all’Unsas. “In quegli anni – racconta – ho incontrato il movimento studentesco, il femminismo e poi la Cgil. La passione politica, la voglia di battersi per le donne e per il cambiamento democratico erano già parte di me”.

Pubblico impiego e tessile le sue grandi scuole, in cui ha imparato a praticare la difesa concreta dei lavoratori costruendo innovazione, governo dei processi di cambiamento.

La neo ministra ha contribuito con Pierluigi Bersani, allora ministro dello Sviluppo economico, alla definizione delle Linee guida di politica industriale per la competitività e l’internazionalizzazione del Sistema produttivo della moda italiana.

Iscritta e militante del Partito democratico dalla fondazione, ha “da subito percepito il PD come il naturale luogo di rappresentanza delle culture e delle pratiche riformiste che ho sostenuto durante tutta la mia esperienza sindacale e politica”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.