BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La passerella di Christo tra le opere d’arte più “discusse” del 2016

The Floating Piers torna a far parlare di sé. Il New York Times, in un articolo pubblicato venerdì 10 dicembre, annovera la sgargiante passerella galleggiante di Christo e Joanne Claude, tra le tre opere d’arte più discusse dell’anno.

The Floating Piers torna a far parlare di sé. Il New York Times, in un articolo pubblicato giovedì 8 dicembre (leggi qui), annovera la sgargiante passerella galleggiante di Christo e Joanne Claude, tra le tre opere d’arte più discusse dell’anno.

Il pezzo, con lo stringato titolo “Il 2016 visto da tre artisti”, apre con due foto dell’installazione sul lago d’Iseo e parla delle tre opere più discusse dell’anno. Insieme alla passerella, la testata oltre oceano cita le tre gigantografie di atleti in 3D dell’artista francese JR, comparse a Rio durante le Olimpiadi, e la ricostruzione dell’arco di trionfo di Palmira, capolavoro dell’architettura romana, raso al suolo nel 2015 dall’Isis in occasione della conquista della città Siriana, ricostruito per farne un’installazione artistica prima a Londra in Trafalgar Square e poi a New York.

Il 2016 sta per concludersi ed è inevitabile per noi bergamaschi ricordare tra gli eventi dell’anno il ponte di Christo. L’eco dell’ondata di curiosità ed entusiasmo, ma anche le critiche e le polemiche, che l’opera di land art ha suscitato intorno al lago d’Iseo tra 18 giugno e il 3 luglio della scorsa estate, a quanto pare ha fatto parecchio rumore.

Christo commenta così: “Ogni progetto è un viaggio. Noi lavoriamo su progetti e schizzi ma teniamo conto anche dell’aspetto concreto: il vento, il sole, l’acqua, la paura, il piacere. Tutto il lavoro dell’arte è lo studio di questi aspetti collegati tra loro”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.