BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ortofrutta

Informazione Pubblicitaria

Irresistibili e salutari datteri: è giunta l’ora; una ricetta per farcirli

I datteri: tradizionalmente legati al periodo natalizio, negli ultimi anni hanno registrato un aumento dei consumi, conquistando un numero crescente di estimatori.

Più informazioni su

Sono i datteri il prodotto della settimana al mercato ortofrutticolo bergamasco. Tradizionalmente legati al periodo natalizio, negli ultimi anni hanno registrato un aumento dei consumi, conquistando un numero crescente di estimatori. Ci troviamo nel pieno della stagione di questa merce che, per la propria spesa dal fruttivendolo o dall’ambulante di fiducia, si può trovare nelle classiche confezioni oppure a ramo, con differenti pezzature, provenienti principalmente dalla Tunisia.

Privi di colesterolo e poveri di grassi, annoverano diverse proprietà benefiche per la salute e il benessere. Innanzitutto, contengono abbondanti quantitativi di ferro, vitamine e sali minerali, come il potassio. Non mancano di vitamine (B1, B2, B3, B5 e C), mentre la presenza di fibre vegetali contribuisce al buon funzionamento del sistema digestivo. Inoltre, contengono zuccheri naturali (come il fruttosio) che li rendono adatti per dolcificare alimenti o bevande, ma sono anche una fonte di energia immediatamente a disposizione dell’organismo.

Grazie alla loro composizione, vengono considerati un antinfiammatorio naturale, indicati nei casi di raffreddore e irritazioni alle vie respiratorie, aiutando a far fronte ai malanni di stagione. Ma non è tutto: sono alleati nel favorire il buon funzionamento del cuore e della circolazione del sangue, sono utili nei casi di anemia, per chi soffre di stipsi e per proteggere la vista. Generalmente,invece, il consumo di datteri è sconsigliato oppure ne è prevista un’assunzione occasionale per chi soffre di diabete.

In cucina possono essere mangiati sia freschi sia essiccati. In alternativa, è possibile adoperarli per accompagnare primi piatti, ad esempio il risotto, come contorno per secondi di carne o pesce, oppure per torte e biscotti. Un consiglio: possono essere utilizzati per preparare una colazione energetica, nei frullati di frutta o spezzettati in abbinamento con frutta e cereali, ma sono anche un efficace “spezza-fame”.

Dando uno sguardo più in generale al mercato ortofrutticolo, si nota che la settimana risente dell’interruzione dovuta alla festa dell’Immacolata, stravolgendo gli equilibri che solitamente scandiscono la suddivisione del lavoro nelle diverse giornate. Ne deriva una relativa minor disponibilità di prodotto: generalmente il giovedì è una giornata fondamentale per gli approvvigionamenti e tutto è stato anticipato ma non nella consueta completezza.

Si registra una situazione instabile per le fragole, che si possono trovare principalmente con origine siciliana e campana: di giorno in giorno il rapporto tra domanda e offerta ha determinato quotazioni altalenanti anche piuttosto importanti. I quantitativi sono in linea, ma le richieste si sono concentrate nella giornata di mercoledì e questa sovrapposizione ha inciso in misura rilevante.

Sembra essersi stabilizzata, invece, la disponibilità di agrumi in termini quantitativi. In modo particolare, si possono trovare le arance “Navellina”, disponibili con una qualità già molto buona, e il “Tarocco”, la cui qualità migliora con l’aumentare dei quantitativi offerti. Per quest’ultimo la referenza è siciliana, mentre per le prime i luoghi d’origine sono Sicilia, Puglia e Calabria, con una presenza spagnola in quantità ormai non molto rilevanti.

È buona l’offerta e la qualità di clementine e mandaranci, per i quali le richieste non riescono a soddisfare la grande disponibilità su cui attualmente si può contare. Sono cominciati, intanto, i primi arrivi di mandarini, per ora reperibili in piccole quote e con prezzi giustificati da quantitativi ancora marginali in termini di volumi, ma la stagione è solo agli inizi.

Voltando pagina, è stabile la situazione commerciale di pere e mele sia in termini di qualità, referenze e valori di mercato.

Passando al reparto orticolo, si evidenzia un buono rapporto tra qualità e prezzo per i carciofi: un’offerta significativa e corposa permette prezzi particolarmente convenienti. Per melanzane e zucchine, invece, si riscontrano valori di mercato più elevati rispetto alle aspettative. In entrambi i casi, l’aumento è legato al calo delle temperature che ha determinato una riduzione delle verdure raccolte e, per quanto riguarda le zucchine va considerata anche la presenza di una patologia parassitaria che ha intaccato il raccolto siciliano.

Per concludere, si nota una fisiologica riduzione, in termini quantitativi della merce con produzione locale. La contrazione è determinata dall’arrivo della stagione fredda, con un clima più sfavorevole alle coltivazioni. In modo particolare, si annota una contrazione nella disponibilità di due varietà di lattuga, Cappuccio e Gentile, che ha portato a una maggior presenza di varietà con altre provenienze, con un rialzo delle quotazioni.

La ricetta della settimana  

datteri farciti

Datteri farciti di GialloZafferano

Difficoltà: molto bassa
Preparazione: 15 min
Dosi per: 4 persone

I datteri farciti sono dolcetti facili e veloci da preparare ma accattivanti e dall’effetto assicurato. Irresistibili: tutti ne assaggeranno almeno uno, perché si prendono con le dita e si mangiano in un sol boccone.

I datteri farciti stanno benissimo dopo il panettone e un pezzetto di torrone, a cui non invidiano proprio niente, neanche le calorie!

Ingredienti
Datteri freschi al naturale 8

Ricotta di bufala 50 g

Panna fresca liquida 250

Zucchero 4 cucchiaini

Preparazione

Si tagliano i datteri nel senso della lunghezza (ma senza dividerli in due) e si toglie il nocciolo. In una ciotola si lavora la ricotta con un cucchiaio di legno, quindi si aggiunge la panna fresca e si monta il tutto per circa 5 minuti. Si aggiunge lo zucchero, si amalgama bene il tutto e si farciscono i datteri.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.