BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Blitz anti-prostituzione, case di appuntamenti con ragazze cinesi a Calcio e Zogno

Ogni casa di prostituzione incassava almeno cinquemila euro al giorno, per un totale di circa 150mila euro al mese

Ci sono anche una casa di appuntamenti a Calcio e una a Zogno tra quelle scoperte dai carabinieri nell’ambito dell’operazione anti-prostituzione che ha portato a otto misure cautelari, di cui sette di custodia in carcere e un obbligo di firma. In arresto sono finiti Xiu Yumei, 47 anni, Qin Xiuxia, 44, Alessandro Ansuini, 45, Fang Yanhong, 34, Roberto Raffaldi, 52, Liu Fen, 48, e Yu Wenkuan, 38.

L’indagine è stata condotta dai militari della Compagnia di Mestre in collaborazione con i colleghi di Milano, Rho, Treviglio, Chiari, Desenzano del Garda, in esecuzione di un’ordinanza emessa dal gip del Tribunale di Venezia.

In totale sono state identificate circa 40 persone, tra prostitute clandestine e proprietari di appartamenti (sia di nazionalità italiana che cinese), che affittavano ai capi dell’organizzazione immobili dove poter svolgere gli incontri sessuali.

Oltre a quelle di Calcio e di Zogno, è stata accertata la presenza di una ventina di case di prostituzione in diverse località del Nord e del Centro Italia. Sequestrati beni, tra appartamenti e auto, per un valore di oltre un milione di euro. Ogni casa di prostituzione incassava almeno cinquemila euro al giorno, per un totale di circa 150mila euro al mese.

Le giovani cinesi venivano attirate in Italia dai connazionali con la promessa di un lavoro sicuro e successivamente intrappolate in case d’appuntamenti, dove erano costrette a vivere in condizioni disumane, private di ogni libertà personale. Ai vertici dell’associazione c’erano quattro donne asiatiche.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.