BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Mattarella: “Renzi rimane fino all’approvazione della legge di bilancio”

Renzi resterà quindi fino all'approvazione della legge di bilancio da varare in Senato in tempi brevissimi, già entro venerdì

Dimissioni congelate. Matteo Renzi è rientrato a Palazzo Chigi, dopo mezz’ora di colloquio al Quirinale con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Nel consiglio dei ministri tenutosi alle 18.30 ha confermato l’intenzione politica di dimettersi. Ma la formalizzazione delle dimissioni avverrà, spiega una note del Colle, solo dopo l’approvazione della manovra che nelle intenzioni del governo dovrebbe avvenire nei tempi più brevi possibili, forse già in settimana.

In apertura della seduta del Consiglio dei ministri, il premier ha informato i ministri della sua intenzione di salire al Quirinale ad annunciare le dimissioni, dopo il voto negativo che il referendum costituzionale ha fatto registrare ieri. Lo rende noto Palazzo Chigi. Quindi, ha ringraziato i titolari dei dicasteri per la collaborazione e lo spirito di squadra dimostrati in questi anni di Governo. Infine, ha lasciato Palazzo Chigi per recarsi dal Capo dello Stato.

Renzi resterà quindi fino all’approvazione della legge di bilancio da varare in Senato in tempi brevissimi, già entro venerdì. Si tratta dunque di di una fiducia ‘tecnica’, con il congelamento delle dimissioni fino all’approvazione della legge. L’iter potrebbe anche essere ulteriormente accelerato nel caso in cui al Senato si trovi un accordo per anticipare il termine della scadenza degli emendamenti in commissione e non presentare alcuna proposta di modifica. Un simile scenario già è stato praticato nel 2011 con il governo Berlusconi.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.