BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La Bonaldi Motorsport conquista i titoli team e PRO-AM: Amstutz è campione del mondo

Concluso il Lamborghini Blancpain Super Trofeo con la vittoria di Adrian Amstutz e Patrick Kujala nella classe PRO-AM e di Bonaldi Motorsport nella classifica riservata ai team, a Valencia è tempo di World Final: a partire da sabato, infatti, i piloti protagonisti dei tre Super Trofei mondiali si sfidano per designare il Campione del Mondo di ciascuna classe. A rappresentare Bonaldi Motorsport sono il croato Martin Kodric nella classe PRO e gli svizzeri Adrian Amstutz e Mark Ineichen nella classe AM.

Qualifiche all’altezza delle aspettative: Kodric ottiene il terzo tempo nella prima sessione ed il quinto nella seconda; Amstutz scatta dalla quinta piazzola in Gara 1 e dalla seconda in Gara 2; per Ineichen settimo e decimo crono. Al via della prima gara AM Amstutz è bravo a sopravanzare un paio di concorrenti, mentre alla seconda staccata si infila all’interno per prendersi con grinta la seconda posizione. Passano tre giri quando lo scatenato svizzero porta l’attacco vincente al leader di gara, facendo sua la prima posizione: nello spazio di cinque tornate, Adrian acquisisce quel margine di vantaggio che mantiene sino alla bandiera a scacchi consentendogli di conquistare una meritata e perentoria vittoria.

Anche il connazionale Ineichen è autore di una prestazione superba che lo porta sino alla quinta posizione, finché un banale inconveniente lo costringe ad una sosta forzata ai box. Sfortunatissimo Kodric che al via di Gara 1 PRO viene coinvolto incolpevolmente in una collisione che lo costringe a parcheggiare la propria Huracán a bordo pista dopo aver percorso pochissimi metri…

Il tiepido sole dei giorni precedenti cede definitivamente campo la domenica ad una persistente pioggia. Nella seconda gara AM, Amstutz concede il bis e conquista una vittoria che gli vale il titolo di campione del mondo: lo svizzero è prudente al via, avvenuto dietro safety car, ed è abile poi a non commettere nessun errore ed a rimontare sino al primo posto finale. Il connazionale Ineichen chiude in nona posizione.

Anche la partenza di gara 2 PRO avviene dietro safety car con le condizioni meteo che sono decisamente più complicate. Kodric è bravo a non commettere errori pur battagliando strenuamente col gruppo dei migliori; alla fine per il croato arriva un buon quinto posto finale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.