BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ferisce l’amico con una picozza da muratore: arrestato per tentato omicidio

La lite si è consumata sul piazzale della stazione ferroviaria di Treviglio. Protagonisti due amici sessantenni: uno è finito all'ospedale Papa Giovanni con la frattura della teca cranica, l'altro in carcere con l'accusa di tentato omicidio per futili motivi.

Una discussione che finisce in aggressione e un’accusa pesante: tentato omicidio per futili motivi.

È successo verso le 13 di domenica 4 dicembre nel piazzale antistante la stazione ferroviaria di Treviglio. Due amici sessantenni, uno originario della Calabria l’altro campano, si ritrovano davanti alla stazione dei treni di Treviglio. Un argomento tira l’altro, ma qualcosa urta uno dei due che si arrabbia, estrae dal cestino della bicicletta una picozza da muratore lunga 40 centimentri e colpisce l’amico alla testa.

Sul posto alcuni passanti danno l’allarme, il sessantenne campano viene ricoverato all’ospedale di Treviglio. Ha una profonda ferita alla teca cranica. Sanguina. Il ferito non dice nulla dell’accaduto.

Sono gli agenti del commissariato di polizia di Treviglio, coordinati dal vicequestore Angelo Lino Murtas, a mettersi sulle poche tracce a loro disposizione.

Alla fine gli agenti, grazie ad uno scrupoloso lavoro d’indagine, risalgono alla bicicletta del 60enne calabrese. Trovano la due ruote fuori da un bar, nel cestino c’è la picozza da muratore insanguinata.

Prelevano il sessantenne dal locale e lo trasferiscono prima al commissariato di Treviglio e infine nel carcere di Bergamo. Per l’uomo il pubblico ministero ha formulato l’accusa di tentato omicidio per futili motivi.

Intanto l’amico ferito è stato trasportato all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, i medici hanno escluso il pericolo di vita e formulato una prognosi di trenta giorni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.