BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Via i murales con Dante e Leonardo dalla stazione per l’arrivo di Renzi foto

La mano armata di pennello è quella di Rfi (Rete Ferroviaria Italiana, ndr) che in vista dell'arrivo del premier Matteo Renzi per l'inaugurazione della linea Milano-Brescia dell'Alta Velocità ha rimosso i disegni, probabilmente considerati inadatti ad accogliere il Presidente del Consiglio

Non saranno più i volti di Dante Alighieri e Leonardo Da Vinci ad accogliere i pendolari in scalo alla stazione Centrale di Treviglio. Al loro posto ci saranno delle mura completamente bianche.

Negli ultimi giorni i dipinti che ritraevano i visi del sommo poeta e del genio rinascimentale che campeggiavano da più di un anno sulle mura del sottopasso dello scalo ferroviario trevigliese sono spariti: una mano di vernice “anonima” ha infatti cancellato le due opere realizzate da privati nel luglio del 2015, e peraltro molto apprezzate dai frequentatori della stazione.

La mano armata di pennello è quella di Rfi (Rete Ferroviaria Italiana, ndr) che in vista dell’arrivo nella città della Bassa del premier Matteo Renzi per l’inaugurazione della linea Milano-Brescia dell’Alta Velocità ha deciso di rimuovere i disegni, probabilmente considerati poco adatti ad accogliere il Presidente del Consiglio, concittadino del sommo poeta.

E mentre qualcuno indiavolato dall’accaduto ha asserito che Dante non sarebbe stato rimosso ma, anzi, si sarebbe “cancellato da solo”, Marco Guerini, il promotore del progetto, ha dichiarato che “con questo gesto i disegni realizzati sono stati messi sullo stesso piano dei più comuni scarabocchi. Settimana scorsa sono stato rassicurato del fatto che queste opere non sarebbero state toccate ma, quando domenica sera sono passato, ho visto che non c’erano più. Ora – continua – porterò a termine gli ultimi lavori, poi mi sposterò a Londra: in Italia non spenderò più nemmeno un euro visto che, l’iniziativa e i costi del progetto, erano privati”.

A generica

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.