BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Questa Foppa famelica può farci sognare: ora il Club Italia, poi la Supercoppa

Non bella come altre volte, ma quel che conta è che sia stata vincente. La Foppapedretti sbriga con qualche affanno di troppo la pratica del modesto Monza confermandosi capolista solitaria in campionato dopo le prime sette giornate. Bergamo sorride quindi: non vola solo l’Atalanta nel calcio ma anche le ragazze della pallavolo regalano sogni ai propri tifosi.

PARTENZA A RAZZO – Il marchio di fabbrica della squadra è ormai il primo set travolgente. La Foppa approccia le partite in maniera ottimale, quasi famelica, dando gas dai primi scambi e gestendo a piacimento il punteggio. Anche con Monza, complici i tanti errori ospiti, le rossoblù partivano con un 25-10 che lasciava presagire un veloce match da “grazie e arrivederci”. Dal secondo set invece Monza rialzava la testa mentre le rossoblù iniziavano a pasticciare in ricezione e a balbettare in attacco. Ne scaturiva così un match equilibrato, con un secondo set appannaggio delle ospiti (20-25) e un terzo delle nostre (25-22). Solo nel quarto e decisivo set si vedeva finalmente un gioco apprezzabile da ambo le parti con scambi che strappavano applausi ai palati esigenti del PalaNorda: un finale intenso e chiuso ai vantaggi dalla Foppa dopo cinque minuti di volley spettacolo, con le difese sugli scudi e una Skowronska da urlo.

ALTI E BASSI – Ma proviamo a spiegare il perché di tanta incostanza nella stessa partita. Innanzitutto, inconsciamente, vincere un set 25-10 porta ad abbassare la guardia, convinti di poter andare sotto la doccia in quattro e quattr’otto con il minimo sindacale. Per assurdo è meno pericoloso vincere un set 25-20 se si vuole tenere alta la tensione. Inoltre le ragazze hanno pagato la fatica per l’incontro infrasettimanale con Modena, in particolare Partenio e Guiggi, in parte anche Lo Bianco brava comunque a salvarsi nel finale con alcune giocate di alta scuola. Proprio Guiggi è quella che è apparsa più in difficoltà, soprattutto nell’intesa con Leo che le ha concesso palloni con il contagocce. Una centrale del suo valore che chiude con 3 punti in 4 set è emblematico di uno stato di forma non ottimale. Ottima invece la prova di Sylla e soprattutto Skowronska (25 punti e 41% in attacco) apparsa a suo agio su tutti i tipi di palloni e abile a trasformare in punto anche quelli più difficili, confermando di possedere una manualità da fuoriclasse. Continua a stupire Suelen ma ormai il libero brasiliano non va più messo nella voce “sorpresa” ma in quella “certezza”: per Cardullo anche domenica pochi scampoli di match, per altro giocati su un livello straordinario. Per Lavarini nel ruolo c’è abbondanza e qualità da vendere.

TRA CALENDARIO E BIS IN CASA – Le rossoblù sono attese venerdì da un evento speciale che ogni anno conquista le prime pagine dei giornali: la presentazione del calendario rossoblù del 2017. I attesa di scoprirne di più (presentazione presso Ubi Banca il 2 dicembre alle 11.30) ricordiamo ai tifosi il prossimo appuntamento, ancora casalingo. Le rossoblù giocheranno domenica alle 17 contro il Club Italia, squadra espressione delle giovani più interessanti del panorama nazionale. Squadra da affrontare con la dovuta concentrazione perché capace di tutto, come è tipico delle formazioni under20 ancora acerbe ma tecnicamente dotate. Foppa chiaramente favorita che andrà a caccia di un successo per confermarsi in vetta e caricarsi ulteriormente in vista del match più importante di dicembre: la Supercoppa dell’Immacolata a Treviso contro Conegliano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.