BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Piano delle opere pubbliche, nel 2017 Palafrizzoni investe su Donizetti, Carrara e Montelungo

Teatro Donizetti, Montelungo, ex gasometro e 2 milioni per asfaltature. Ecco il nuovo piano delle Opere Pubbliche del Comune di Bergamo presentato nella mattinata di sabato 26 novembre a Palazzo Frizzoni dagli assessori Marco Brembilla e Leyla Ciagà.

La nuova barchessa della Accademia Carrara, la sistemazione del Teatro Donizetti, il cantiere alla ex caserma Montelungo, la realizzazione del parcheggio all’ex gasometro, i lavori al nodo di Pontesecco, 2 milioni di asfaltature straordinarie, ma anche tutte le opere previste nel cosiddetto “Bando Periferie” (sul quale il Governo ha promesso un finanziamento di 18milioni di euro).

Sono queste le opere previste nel piano delle Opere Pubbliche del Comune di Bergamo, approvato giovedì scorso dalla Giunta e presentato questa mattina a Palazzo Frizzoni dagli Assessori ai Lavori Pubblici Marco Brembilla e alle opere del verde Leyla Ciagà.

Il Piano delle Opere Pubbliche è il documento programmatico nel quale vengono contenuti tutti gli interventi che l’Amministrazione intende intraprendere sulla città nei prossimi tre anni. Il primo anno è però quello di maggiore importanza e prevede tutti quei lavori su cui si concentrerà il lavoro di progettazione degli uffici nell’anno a seguire.

Per il 2017 il piano prevede investimenti per oltre 90 milioni di euro, di cui solo 30,5 milioni di risorse del Comune di Bergamo. Oltre ai 18 milioni che potrebbero provenire dal Governo per il “bando periferie”, si prevede il grande investimento nel comparto Montelungo, 26 milioni di euro circa a carico dell’Università degli Studi di Bergamo (con un cantiere che prenderà il via entro febbraio 2017 con le prime demolizioni autorizzate dalla Soprintendenza) e i 18 milioni di euro della sistemazione del Teatro Donizetti (cantiere per il quale il Comune è impegnato in una vasta campagna di reperimento fondi che ha già previsto introiti per oltre 10 milioni di euro).

Oltre alla riqualificazione dell’ex gasometro (secondo l’Amministrazione a fine 2017 potrebbe già essere completato il parcheggio da oltre 300 posti che segnerebbe la rivitalizzazione di un’area dismessa da 40 anni), spiccano anche la ri-funzionalizzazione della ex centrale di via Daste e Spalenga, la realizzazione del centro di accoglienza all’ex Galgario (con un investimento di oltre 1,5 milioni da parte di Caritas-Diakonia), ma soprattutto i 2 milioni di euro per asfaltature straordinarie e i 5,32 milioni previsti per la sistemazione e realizzazione di aree verdi in città (su tutte la riqualificazione dell’area parcheggio e di via Mozart alla Malpensata, di giardini pubblici nel quartiere Carnovali e il parco inclusivo Baden Powell a Celadina).

Tra le nuove opere 2017 il primo lotto di restauri degli affreschi della ex Chiesa di Sant’Agostino (a carico dell’Università), ora aula magna dell’Università di Bergamo, 300mila euro per interventi straordinari su rogge e caditoie, la sistemazione del viadotto di Boccaleone, il cantiere al nodo di Pontesecco, la riqualificazione del Sentiero dei Vasi sui Colli di Bergamo e infine la sistemazione della pavimentazione di via Astino. Novità anche la copertura di uno dei campi del centro sportivo di Loreto per consentire la pratica della scherma.

Per quello che riguarda le annualità successive ci sono diverse novità: nel Piano entrano per la prima volta interventi come il restauro della ex chiesa di San Michele all’Arco (accanto alla biblioteca Mai), il restauro dei porticati dell’ex mercato ortofrutticolo e il rifacimento dell’altro ponte di Monterosso.

Qui il piano delle Opere Pubbliche 2017.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.