BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Rivolta a San Simone: “Chiudono gli impianti senza nemmeno avvisarci” foto

Seggiovie aperte solo nei festivi e nel fine settimana per tutta la stagione 2016/17. La società invia una lettera di protesta al Comune di Valleve: "Decisione presa arbitrariamente e senza alcun dialogo"

Impianti aperti esclusivamente nei giorni festivi e nei fine settimana per tutta la stagione 2016/2017: una decisione che nella piccola località di San Simone, in alta Valle Brembana, non hanno affatto preso bene.

“È il frutto di una gestione miope, che nel maldestro tentativo di migliorare la situazione economica della Brembo Super Ski, società sull’orlo del fallimento, non tiene conto del grave danno economico che va ad arrecare all’intera stazione sciistica”, attacca l’amministratore delegato della San Simone Evolution S.r.l. Franco Quarti, società titolare degli impianti.

Una decisione che sarebbe stata presa “arbitrariamente, senza alcun dialogo e confronto preventivo con le attività economiche di San Simone che fanno dell’apertura degli impianti la principale fonte di sussistenza”.

Motivo, quest’ultimo, che ha spinto l’amministratore delegato della società a protocollare al Comune di Valleve una dura lettera al fine di sollecitare al più presto un incontro: “La decisione – si legge nella missiva – è stata resa nota attraverso un comunicato ufficiale (il 20 ottobre, ndr) senza aver avvisato né la proprietà degli impianti di San Simone né le attività economiche interessate. In particolar modo l’hotel San Simone, che ha già venduto i pacchetti turistici comprensivi dello skipass per i gruppi infrasettimanali e che ora si trova a dover gestire numerose disdette”. Una situazione, questa, confermata anche dal gestore dell’albergo: “Direttamente non ci è stato comunicato nulla, abbiamo appreso il tutto a priori”.

A generica

Un trascorso già ricco di contenziosi quello tra la società che affitta gli impianti di San Simone (nello specifico 3 seggiovie e 1 sciovia) al Comune di Valleve: “Trovo inconcepibile che una decisione così importante mi sia stata comunicata verbalmente soltanto il 17 novembre, quando da mesi cerco di mettermi in contatto con l’amministrazione”, conclude Quarti, che lamenta anche il mancato pagamento degli affitti per le annualità 2014/2015 e 2015/2016.

A tal proposito è prevista alle 17 di venerdì 25 novembre un’assemblea pubblica nella sala consiliare del Comune di Valleve. Abbiamo cercato di contattare il sindaco Santo Cattaneo, senza al momento avere ottenuto risposta.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.