BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ortofrutta

Informazione Pubblicitaria

È la stagione dell’indivia scarola: ottima per delle gustose polpette – La ricetta

L'indivia scarola dei colli bergamaschi è protagonista al mercato ortofrutticolo: le nostre Amichesciroppate l'hanno sfruttata per preparare delle gustose polpette.

È l’indivia scarola bergamasca il prodotto della settimana al mercato ortofrutticolo. Regina della produzione locale, viene coltivata e coccolata sulle pendici del colli orobici dai produttori che, tutte le notti, offrono il raccolto direttamente alla clientela del mercato.

La sua stagione è solo agli inizi, ma il livello qualitativo è già elevato e, per la propria spesa dal fruttivendolo o dall’ambulante di fiducia si può trovare con un positivo rapporto tra qualità e prezzo, assolutamente in linea a quanto riscontrato l’anno scorso.

Distinta da inconfondibili qualità organolettiche, annovera diverse proprietà benefiche per il benessere dell’organismo. Povera di calorie e saziante, è ricca di nutrienti essenziali: innanzitutto, con le sue virtù, contribuisce a mantenere sana la pelle e aiuta la salute degli occhi. Inoltre, è alleata del sistema immunitario e favorisce la regolare coagulazione del sangue. Infine, facilita il transito intestinale e la diuresi.

Scarola delle Amiche Sciroppate

In cucina l’indivia scarola è un ingrediente estremamente versatile e può essere utilizzato in maniera molto semplice in svariate ricette. Si può consumare cruda, in insalata, ma è possibile impiegarla anche per cucinare piatti cotti: le foglie si adoperano brasate, bollite o saltate in padella. In alternativa, è indicata per la farcitura di arrosti, polpette e paste ripiene.

Dando uno sguardo più in generale al mercato ortofrutticolo, commercialmente parlando, per gli operatori la settimana ha regalato ben poche soddisfazioni: il momento dell’anno è probabilmente il peggiore per quanto riguarda il consumo di frutta e verdura, e le continue precipitazioni che si sono abbattute nei giorni scorsi hanno di certo svantaggiato il mercato tradizionale.

Sono decisamente appesantite le compravendite delle clementine: come ogni anno si arriva a un momento della stagione in cui la disponibilità di prodotto oltrepassa di gran lunga le richieste, determinando inevitabilmente grandi disavanzi e quotazioni in generale diminuzione. Nella massa attualmente la qualità del prodotto evidenzia standard qualitativi eccellenti con quotazioni veramente convenienti per il consumatore.

Pare meno disperata la condizione commerciale delle arance: i quantitativi offerti, sia con origine spagnola sia siciliana, sono in linea con le richieste senza che si determinino grandi rimanenze ed eccessivi deprezzamenti per la specie. Aumentano i quantitativi disponibili con origine siciliana, pur rilevando ancora una discreta presenza di merce spagnolo. E la qualità del prodotto siciliano risulta in costante ed evidente miglioramento.

Intanto, crescono a vista d’occhio i volumi e le referenze di kiwi nazionale: la sua stagione sta cominciando a entrare nel vivo e, oltre all’incremento dei volumi offerti, si registra un considerevole miglioramento della qualità, con un miglior grado zuccherino, pezzature più grosse e omogenee. La vera nota dolente la si riscontra nei consumi, per i quali non si è rilevato quel cambio di passo che ci si aspettava con il crescere della disponibilità del prodotto, ma la stagione è solo agli inizi e tutto può ancora mutare.

Si confermano decisamente sostenute le quotazioni delle fragole: da qualche settimana a quelle con origine estera si affiancano quelle con provenienza nazionale, che arrivano dalle regioni meridionali (per ora le referenze più importanti vengono raccolte sul territorio siciliano). Le caratteristiche che contraddistinguono momentaneamente il mercato delle fragole sono i prezzi sostenuti e la qualità non eccellente, soprattutto in termini di shelf life, ossia il periodo di tempo durante il quale il prodotto mantiene le qualità nelle normali condizioni di conservazione e utilizzo.

Voltando pagine, è stabile il mercato delle pere e delle mele: per le prime, la varietà che desta maggior interesse è sicuramente l’Abate fetel, mentre tra le seconde la referenza principale è e rimane la Golden delicious.

Passando al reparto orticolo, contrariamente alle previsioni, si registra un calo di qualche decina di centesimo di euro per ciascuna pezzatura per i prezzi dei carciofi: la disponibilità non è eccessiva, ma la richiesta langue. Sono stabili le quotazioni per cavolfiori, cavoli broccoli, cavoli verza, cipolle, patate, finocchi e peperoni, mentre crescono in maniera piuttosto repentina i prezzi di melanzane, cetrioli e lattuga gentile, per quest’ultima la causa principale lo si rileva nel drastico calo dell’offerta di prodotto locale.

Per concludere, in controtendenza rispetto a quanto accaduto la scorsa settimana, grazie a un aumento dei quantitativi offerti si rileva una diminuzione dei prezzi delle zucchine.

Scarola delle Amiche Sciroppate

La ricetta della settimana a cura delle nostre Amichesciroppate

Piovono polpette

Ingredienti per 4 persone

2 patate medie

10 foglie di scarola

6 cucchiai di pangrattato

1 tuorlo

4 cucchiai di parmigiano reggiano

100 gr di taleggio

Sale q.b.

Pepe q.b

Olio evo q.b.

Granella di nocciole q.b.

Mandorle a scaglie q.b.

Crema di latte q.b.

Scarola delle Amiche Sciroppate

Procedimento

Fate lessare le patate, saltate in padella la scarola con un filo d’olio e sale.

Lasciatela raffreddare e tagliatela a coltello.

In una ciotola amalgamate le patate schiacciate, il tuorlo, la scarola, il pangrattato e il parmigiano.

Formate delle palline e passatele una nella granella di nocciole, una nelle scaglie di mandorle e una nel pangrattato.

Cuocetele in una pentola con olio e un pezzetto di burro, facendo attenzione a non romperle.

Sciogliete il taleggio con la crema di latte e creare una golosa fonduta.È arrivato il momento di impiattare, fonduta a specchio e poi le polpette.

Spolverata di pepe e la golosità è servita.

Scarola delle Amiche Sciroppate
Scarola delle Amiche Sciroppate

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.