BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Donne abusate e mondo del lavoro, un protocollo per favorire il reinserimento

Siglato in via Tasso con l'associazione "Aiuto Donna" e i sindacati un protocollo che favorisca il reinserimento delle donne vittime di violenza di genere nel mercato del lavoro

Un protocollo per aiutare le donne vittime di abusi nel reinserimento nel mondo del lavoro. In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, la commissione Pari opportunità della Provincia di Bergamo, la consigliera di parità Isabel Perletti e l’associazione “Aiuto Donna” hanno organizzato un incontro sul tema della violenza di genere.

Alle 15.30, nello spazio Viterbi della Provincia, si è tenuta la firma di un protocollo tra la Consigliera di parità della Provincia di Bergamo, Cgil – Cisl -Uil e l’associazione “Aiuto Donna”, con l’obiettivo di definire un’intesa a sostegno delle donne vittima di violenza e maltrattamenti che si rivolgono all’associazione “Aiuto Donna”, insieme a Cgil Cisl e Uil, per un servizio di ascolto, assistenza e indirizzo volto all’inserimento nel mercato del lavoro.

E’ seguito il workshop dal titolo “Perché comando io? Violenza di genere: il cambiamento della cultura al maschile”. Hanno partecipato Michele Poli, coordinatore del Centro Ascolto Uomini Maltrattanti di Ferrara, Sara Modora, coordinatrice del Centro Antiviolenza “Aiuto Donna” di Bergamo, Laura Cocucci, presidente del Comitato Pari opportunità presso la Corte d’Appello di Brescia. Ha introdotto i lavori Stefania Pellicano, presidente della Commissione Pari opportunità della Provincia di Bergamo

I relatori si sono confrontati sulle dinamiche di potere che si verificano e si riproducono dii generazione in generazione, e che creano un sostrato problematico in qualche modo “favorevole” alla violenza di genere”, e sulla necessità di una prospettiva di cambiamento di una cultura al maschile che riesca a modificare il comportamento sociale.

LE INTERVISTE:

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.