BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Asilo derubato: rabbia e tristezza, poi un piccolo dono riporta la speranza

Ci scrive Elisabetta Ferrari, insegnante referente della scuola del'infanzia Marta della Geromina di Treviglio. Una lettera in cui emerge il ritorno alla speranza dopo il furto subito grazie a un piccolissimo regalo.

Ci scrive Elisabetta Ferrari, insegnante referente della scuola del’infanzia Marta della Geromina di Treviglio. Una lettera in cui emerge il ritorno alla speranza dopo il furto subito grazie a un piccolissimo regalo.

Gentile Direttore,

è vero che al mondo ci sono persone buone! Si vedono poco, perché non amano farsi vedere. Ma noi ci accontentiamo di raccontarle: ai nostri bambini, ai nostri genitori; e a lei – che può diffondere questa bella storia.

Noi siamo le insegnanti della Scuola dell’Infanzia Marta di Treviglio – la scuola che poche settimane fa è stata derubata. Ci ha preso uno sconforto, una rabbia, quel giorno! Ci siamo sentite perseguitate dalla sorte: già abbiamo pochissimo, se ci si mettono persino i ladri…

Poi il miracolo, la gioia. E’ arrivata con la posta del 14 novembre. Una busta, un foglio di quaderno a quadretti, la frase: “Un piccolo contributo…”; dietro, ben ripiegati, 30 Euro. Nessuna firma, ma qualcuno che ha pensato a noi: qualcuno che, forse informato del furto, ha voluto dirci che è con noi, crede in noi, ci sostiene.

Sì, con 30 Euro: una piccola cifra, che ci ha fatto sentire grandi nel cuore.

A questo punto dovremmo cercare una morale, magari parlando del valore della scuola, o lamentandoci per il fatto che un ignoto donatore ci capisce meglio delle Istituzioni. Invece no.

Vogliamo solo cogliere questa per quello che è, ovvero una piccola e bellissima storia – o la storia di “una cosa piccola ma buona”, per dirla con le parole di Raymond Carver. La quale ci ha regalato un sorriso e una speranza che ci piacerebbe condividere, Direttore, con i suoi illustri lettori.

Elisabetta Ferrari

Insegnante referente Scuola dell’infanzia Marta

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.