BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

A processo per falsificazione di documenti: i finti nomi sono comici

Un reato ormai all'ordine del giorno tra le aule del palazzo di via Borfuro. Ma stavolta i nomi che i tre avevano sui propri documenti d'identità erano esilaranti: Pom Pin, Ping Pong e Suki Mingh

Più informazioni su

Pare che anche il giudice abbia faticato a trattenere le risate quando ha letto quei nomi inventati. Al tribunale di Bergamo sono finiti a processo tre soggetti di origine orientale per violazione dell’articolo 497 bis, comma primo e secondo del codice penale: chiunque è trovato in possesso di un documento falso valido per l’espatrio è punito con la reclusione da due a cinque anni. La pena di cui al primo comma è aumentata da un terzo alla metà per chi fabbrica o comunque forma il documento falso, ovvero lo detiene fuori dei casi di uso personale.

Gli imputati pare siano stati intercettati dalla polizia all’aeroporto Il Caravaggio di Orio al Serio.

Un reato ormai all’ordine del giorno tra le aule del palazzo di via Borfuro. Ma stavolta i nomi che i tre avevano sui propri documenti d’identità erano esilaranti: Pom Pin, Ping Pong e Suki Mingh. Una trovata simpatica ma non certo molto furba per cercare di passare inosservati ai controlli delle forze dell’ordine.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.