BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Diventare amministratori condominiali: corso di formazione di 82 ore per esercitare

Il corso, con 54 ore di teoria e 28 di esercitazioni pratiche, risponde ai criteri dettati dal decreto ministeriale Giustizia 140/2014 concernente la formazione e i corsi obbligatori e al superamento degli esami finali del corso consente di svolgere la professione di amministratore condominiale.

Un corso di cinque mesi e 82 ore, divise in 40 incontri, per diventare amministratori condominiali: è quello organizzato da Appe, Confedilizia, Co.R.Am e Gesticond con la collaborazione di Ubi Banca dal 5 dicembre al 18 maggio nella sala riunioni di Palazzo Margiotta in via Angelo Maj 14/D, con orario ordinario dalle 18.15 alle 20.15 e il sabato dalle 9.15 alle 12.15.

Sotto la supervisione del responsabile scientifico, l’avvocato Sereno Umberto Terzi, il corso di formazione si articolerà in tre parti: la prima, in 13 incontri, verterà sul tema del “Condominio dopo la Riforma”; la seconda, in 16 lezioni, su “Condominio e le Leggi Speciali”; l’ultima, in 11 incontri, saranno “Esercitazioni pratiche”.

Il 20° corso di formazione iniziale per amministratori condominiali, con 54 ore di teoria e 28 di esercitazioni pratiche, risponde ai criteri dettati dal decreto ministeriale Giustizia 140/2014 concernente la formazione e i corsi obbligatori e al superamento degli esami finali (ai quali si accede con la frequenza minima di 72 ore) del corso consente di svolgere la professione di amministratore condominiale.

Con la “riforma del condominio” (entrata in vigore nel giugno 2013), la frequenza di un corso di formazione iniziale e, successivamente, quella di corsi annuali per l’aggiornamento professionale, sono divenuti obbligatori, per poter svolgere l’attività di amministratore di condominio.

Perciò a svolgere la professione di amministratore di condominio non possono essere più figure con tanta voglia di fare e scarsa preparazione, ma professionisti preparati e la normativa in vigore, oltre alla rapida evoluzione di quest’attività, impone di avere solide basi in materia legale, tecnico-edilizia, fiscale, contabile-amministrativa, conoscenze informatiche, oltre doti di managerialità, di gestione dei contenziosi , di mediazione e il sapersi rapportare correttamente con condomini e con le tante figure professionali che popolano il mondo del condominio.

Il programma (clicca sulla foto per quello completo):

locandina

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.