BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Smog, 467mila morti premature all’anno in Europa

Sono stati pubblicati i dati del Rapporto "Qualità dell'aria in Europa 2016" dall'Agenzia Europea dell'Ambiente (EEA). I dati raccolti stimano 467mila morti premature ogni anno dovute a malattie causate, o aggravate, dallo smog

Sono stati pubblicati i dati del Rapporto “Qualità dell’aria in Europa 2016” dall’Agenzia Europea dell’Ambiente (EEA).
I dati raccolti stimano 467mila morti premature ogni anno dovute a malattie causate, o aggravate, dallo smog. Per esempio si è calcolato che, nel 2014, l’85% della popolazione europea ha respirato livelli nocivi di polveri sottili Pm 2,5.

La pubblicazione di questo rapporto è stata tempestiva in vista del voto del Parlamento Europeo, espresso durante la seduta del 23 novembre, riguardo la direttiva che introduce nuovi limiti alle emissioni inquinanti per il periodo 2020-2030.

Il commissario europeo all’ambiente, Karmenu Vella, ha commentato che un voto positivo sarebbe utile per “aiutare i diversi livelli di governo a lavorare meglio insieme”.

Idea condivisa anche dal direttore esecutivo dell’EEA, Hans Bruyninckx, che commenta il rapporto sulla qualità dell’aria affermando che “Abbiamo bisogno di affrontare la cause dell’inquinamento dell’aria, il che richiede una trasformazione radicale e innovativa della nostra mobilità, dell’energia e del sistema alimentare.

Questo processo di cambiamento richiede un’azione da parte di tutti, tra cui le autorità pubbliche, le imprese, i cittadini e la comunità della ricerca”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.