BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il Papa, il perdono, l’aborto: “Grande sensibilità per la condizione umana”

Claudio Crescini, medico ginecologo, commenta la decisione di Papa Francesco che estende a tutti i sacerdoti la facoltà di perdonare medici e donne che hanno provocato aborto.

Con la Lettera apostolica “Misericordia et misera” con la quale Papa Francesco ha chiuso il Giubileo della Misericordia, il pontefice estende a tutti i sacerdoti “la facoltà di assolvere quanti hanno procurato peccato d’aborto”, che finora era riservata ai vescovi e ai presbiteri da loro indicati ed eccezionalmente era stata introdotta nel corso dell’anno giubilare.

Il Papa apre alla comunione a donne e medici che hanno causato un aborto. Finora per loro scattava in automatico la scomunica che poteva essere sciolta solo da un vescovo o da un suo delegato.

Bergoglio ai sacerdoti chiede di farsi “guida, sostegno e conforto nell’accompagnare i penitenti” in un cammino “di speciale riconciliazione”.

Abbiamo chiesto ad un medico ginecologo, Claudio Crescini, di commentare questa scelta della Chiesa cattolica.

La considero una importante e moderna apertura ad un problema che esiste da sempre e che rappresenta una scelta drammatica e sofferta per milioni di donne – commenta Crescini -. Il pontefice ha dimostrato ancora una volta di avere una grande sensibilità per la condizione umana ,una visione realista ed una conoscenza profonda delle difficili scelte che ognuno di noi deve affrontare nel cammino della vita. Per le donne credenti che vanno incontro al dramma dell’aborto sarà sicuramente di grande conforto la possibilità di potersi rivolgere ad ministro di culto a loro vicino”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.