BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Francia, è allarme sui reattori nucleari: “La loro stabilità è preoccupante”

Il direttore dell'autorità di sicurezza nucleare lancia l'allarme in un'intervista a Le Figaro, spiegando come molti dei reattori francesi presentino delle anomalie: l'attività di alcuni di essi è già stata interrotta.

Scatta l’allarme sui reattori nucleari in Francia: a lanciarlo a Le Figaro è nientemeno che Pierre-Franck Chevet, direttore dell’autorité de sûreté nucléaire, dopo la preoccupante scoperta di una crepa nella copertura del reattore sperimentale ad acqua pressurizzata in costruzione a Flammanville, in Normandia, e dopo che altri 12 reattori sui 58 operativi sono stati fermati dalle autorità di controllo per motivi di sicurezza.

Chevet, riferendosi alla stabilità dei reattori nucleari francesi, ha parlato di “quadro preoccupante”, denunciando anche l’esistenza di 400 dossier riguardanti delle anomalie nascosti deliberatamente al cliente e all’autorità di sicurezza nucleare, oltre a documenti di fabbricazione che appaiono falsificati.

Per quanto riguarda i reattori fermati, Chevet ha spiegato come uno dei problemi sia attribuibile all’alta concentrazione di carbonio presente nell’acciaio speciale utilizzato per la costruzioni delle centrali: un rischio che l’autorità non ha sottovalutato il problema, prendendosi del tempo per decidere se far ripartire o meno i reattori con anomalie.

Il fabbisogno energetico francese dipende per il 75% dai 58 reattori, tutti appartenenti alla società Edf.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.