BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Ponte sulla provinciale tra i 5 più a rischio, servono 600mila euro” foto

Il Pd di Treviglio interroga l'amministrazione comunale sullo stato di salute del cavalcavia della Provinciale 472: "Considerato tra i 5 con la priorità di monitoraggio più alta: come si muove il Comune?"

Porta la firma del capogruppo dei democratici Laura Rossoni l’interrogazione che verrà presentata nel prossimo consiglio comunale inerente lo stato di “salute” strutturale del cavalcavia a sud di Treviglio lungo il quale corre la Provinciale 472. 

Dopo la tragedia di Annone Brianza in cui, a causa del crollo di un ponte, un automobilista ha perso la vita sotto le macerie, la Provincia di Bergamo si è subito mobilitata: il presidente Matteo Rossi ha infatti proposto di vendere, al fine di reperire i fondi necessari (circa 6 milioni di euro) per la messa in sicurezza dei circa 1.200 ponti bergamaschi, il 3% di Sacbo. 

Un’operazione che, però, ha dei precisi tempi tecnici da rispettare affinchè vada a buon fine. Come fare, dunque, per garantire l’incolumità di coloro che attraversano il cavalcavia che, tra l’altro, rientra tra i 5 casi con la priorità più alta di monitoraggio? Ecco allora che il Pd trevigliese, attraverso un interrogazione, passa la palla all’amministrazione. 

“Chiederemo – ha dichiarato la capogruppo Laura Rossoni – al sindaco e all’assessore competente se sono, o meno, al corrente sulla situazione in cui versa la struttura e quali provvedimenti intenderanno avviare per la sua messa in sicurezza a garanzia dell’incolumità di chi si serve di questa importante infrastruttura. Su quel cavalcavia il traffico, soprattutto quello pesante, si è molto intensificato. Da considerare, inoltre, la sempre più massiccia presenza dei treni in transito sulla linea ferroviaria che passa sotto di esso. La messa in sicurezza – prosegue – avrebbe un costo di circa 600mila euro, risorse di cui, attualmente, la Provincia non dispone. Dunque, quali interventi si intendono realizzare o richiedere agli Enti competenti affinchè tale attività non venga rimandata?”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.