BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ortofrutta

Informazione Pubblicitaria

Clementine star del mercato: provatele con filetti di gallinella

Con le clementine, prodotto della settimana al mercato ortofrutticolo bergamasco, le nostre Amichesciroppate hanno profumato dei filetti di gallinella: scopri la gustosa ricetta.

Sono le clementine il prodotto della settimana al mercato ortofrutticolo bergamasco. Grande classico di stagione, d’ora in avanti l’offerta delle varietà nazionali, soprattutto pugliesi e calabresi, potrà garantire per i prossimi mesi varietà di altissimo livello qualitativo con un rapporto tra qualità e prezzo estremamente vantaggioso per il consumatore.

Per la propria spesa dal fruttivendolo o dall’ambulante di fiducia si può trovare un’ampia gamma di calibri, dai più piccoli ai più grossi, confezionati alla rinfusa o frutti ben ordinati nelle cassette, con o senza foglia, insomma clementine per tutti i gusti e tutte le tasche.

Gustose e profumate, annoverano tante proprietà positive per la salute e il benessere dell’organismo: come tutti gli agrumi, sono ricche di vitamine, in modo particolare A e C, utili per diminuire il rischio cardiovascolare e rafforzare le difese del sistema immunitario. Per questo, sono ritenute alleate contro l’influenza e gli attacchi virali.

Non mancano, poi, di potassio, calcio, magnesio e fosforo, mentre sono povere di sodio. Da annotare che hanno virtù antinfiammatorie, antivirali, diuretiche, dissetanti, digestive, nutrienti, disintossicanti e, grazie alla presenza di acido citrico e zuccheri, sono un’ottima fonte di energia.

Dotate di un perfetto equilibrio fra dolce e agro, presentano qualità che derivano dalla combinazione vincente tra il mandarino e l’arancia, rispetto alla quale ha una buccia molto più sottile che può essere rimossa con estrema facilità; come nel mandarino, gli spicchi si dividono molto facilmente gli uni dagli altri; sono più succose e contengono pochissimi semi.

In cucina, le clementine possono essere consumate fresche oppure adoperate per preparare originali primi piatti, come risotto e pastasciutta, per accompagnare ottimi secondi, sia di carne sia di pesce, e dessert (crostate e torte). Un consiglio: quando si acquistano è meglio scegliere quelle dotate di buccia lucida, elastica e di colore arancione brillante, preferibilmente senza ammaccature.

Dando uno sguardo più in generale al mercato ortofrutticolo, questa sembra essere la prima vera settimana d’inverno, durante la quale per le temperature minime si sono registrati valori prossimi allo zero termico, ed è proprio l’irrigidimento del clima che ha condizionato consumi e valori di mercato di alcuni prodotti ortofrutticoli.

Per le arance, la stagione del prodotto nazionale pare ingranare a rilento e sulla piazza è disponibile ancora una buona percentuale di prodotto spagnolo, la qualità della merce nazionale risulta comunque in graduale miglioramento di giorno in giorno e la richiesta da parte del consumatore, per ora pare essere addirittura superiore all’effettiva disponibilità.

Aumenta la quota di kiwi Hayward, la varietà più comune, quella con la palpa verde, con provenienza nazionale. L’offerta di prodotto italiano non migliora solo in termini di volumi, ma anche di qualità, soprattutto per quanto riguarda il grado zuccherino della polpa, anche se a dir il vero il Mercato evidenzia una richiesta che per ora non entusiasma.

Intanto, prosegue più che positivamente la stagione commerciale dei cachi, nonostante di recente un luminare della ristorazione italiana l’abbia annoverato come un frutto interessante, ma poco apprezzato dalla clientela. Questa settimana oltre alla varietà comune e Persimon, quest’ultima presente anche con origine spagnola, si rileva la disponibilità della varietà Rojo brillante: frutti dalla pezzatura piuttosto grossa con forma conico-allungata in sezione longitudinale, buccia di colore rosso brillante e polpa giallo-aranciata sino a arancione-rossastra quando perfettamente maturo.

Si posizionano entro valori decisamente sostenuti le quotazioni delle fragole: dal punto di vista organolettico, al momento le migliori referenze hanno origine olandese, ma è già disponibile prodotto con provenienza siciliana. In entrambi i casi, però, i quantitativi sono piuttosto limitati e insufficienti all’attuale fabbisogno.

Come spesso accade, essendo il comparto orticolo particolarmente delicato, la diminuzione delle temperature rilevate su tutto il territorio nazionale è stata una diretta concausa dell’innalzamento dei prezzi di alcune referenze. Tra le specie per le quali le attuali condizioni climatiche hanno determinato una contrazione dell’offerta e un aumento del valore di mercato, per questa settimana ci sono zucchine, melanzane e fagiolini di tipo boby. Per i primi due le provenienze sono ancora soprattutto nazionali e spagnole mentre per i fagiolini si parla già di una buona percentuale di prodotto con origine nord-Africana.

Per concludere, per il resto delle verdure disponibili non si rilevano grandi cambiamenti e in alcuni casi le quotazioni risultano addirittura inferiori alle medie del periodo.

La ricetta della settimana a cura delle nostre Amichesciroppate

Filetti di gallinella al profumo di clementine

Ingredienti per due persone 

400 g. Filetti di gallinella

4 clementine

Sale aromatico q.b.

Olio evo q.b.

Procedimento

Pulite i filetti di gallinella da eventuali spine, lavateli e metteteli a marinare in un contenitore, con un emulsione di olio e il succo delle clementine.

clementine

Aggiungete il sale aromatizzato coprite con la pellicola e mettete in frigorifero per circa 2 ore.

Fate cuocere i filetti in una padella antiaderente con il liquido della marinatura per 3-4 minuti circa per parte e fate evaporare facendo rapprendere il sughetto.

clementine

Servite i filetti caldi.

Un paio d’ore di marinatura e pochi minuti in padella, anche oggi porterete in tavola un delizioso piattino.

clementine

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.