BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Concessionaria abusiva con auto rubata: blitz della polizia

Giovedì 17 novembre il personale della sezione polizia stradale di Bergamo e del comando della polizia locale di Bottanuco hanno proceduto congiuntamente al controllo di un'attività di compravendita di veicoli nel comune di Bottanuco

Avevano allestito una concessionaria di automobili e avevano anche una vettura rubata. Giovedì 17 novembre il personale della sezione polizia stradale di Bergamo e del comando della polizia locale di Bottanuco hanno proceduto congiuntamente al controllo di un’attività di compravendita di veicoli nel comune di Bottanuco, nell’ambito del rispetto delle normative inerenti la corretta gestione delle imprese che effettuano compravendita di veicoli e al fine di verificare la regolarità dell’impresa.

Gli uomini della squadra di polizia giudiziaria della polizia stradale unitamente a un equipaggio del comando polizia locale di Bottanuco e al personale dell’uffico tecnico del comune hanno proceduto alla contestazione di attività abusiva inerente la compravendita di veicoli procedendo altresì a sequestrare un’autovettura, rinvenuta all’interno del capannone privo di qualsiasi insegna.

Il veicolo è risultato essere oggetto di furto con denuncia effettuata il 7 novembre, colpo avvenuto pochi giorni prima nel comune di Ranica, oltre a sanzioni amministrative con un importo pari a oltre 7.500 euro per la mancanza di licenza commerciale, alla mancanza di autorizzazione alla vendita dei veicoli usati, alla mancanza delle certificazioni antincendio e alla mancanza dei registri obbligatori sui quali vengono annotati i veicoli in compravendita.

Tale attività di polizia giudiziaria amministrativa si inquadra nell’ambito della prevenzione e del corretto esercizio di concorrenza nello svolgimento di attività commerciale.

Tutti i contatti della rivendita di autoveicoli venivano mantenuti esclusivamente a mezzo passaparola, non potendo l’impresa   gestire la compravendita dei veicoli ufficialmente.

Nel futuro continuerà l’attuale collaborazione fra la polizia stradale e le polizie locali per la prevenzione dell’illegalità delle autorivendite, delle agenzie pratiche auto, delle autoscuole, delle autofficine, dei gommisti, delle carrozzerie e dei demolitori della provincia bergamasca.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.