BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Einar Carrara, il 24enne che sogna di tornare a camminare: ecco come aiutarlo

Il ragazzo di Serina, promessa del biathlon italiano, si è miracolosamente salvato da un'incidente che gli ha procurato gravi danni alla colonna vertebrale. Ora sogna di tornare a camminare

Più informazioni su

Einar Carrara, 24 anni di Serina, promessa del biathlon italiano, si è miracolosamente salvato dall’incidente avvenuto il 10 dicembre 2014 in Val Brembilla, che gli ha causato gravi danni alla sua colonna vertebrale. Il giovane si trovava in un bosco con due colleghi a tagliare la legna, quando il tronco di un abete lo ha colpito sulla schiena.

Immediato il trasportato in elicottero all’ospedale di Brescia, dove i medici riescono a salvargli la vita ma non l’uso delle gambe. Il ragazzo rimane paralizzato dalla vita in giù, ma decide di non voler trascorrere il resto della sua vita su una sedia a rotelle.

Su consiglio di alcuni amici di famiglia, il 6 febbraio 2017, sarà ricoverato in una clinica specializzata di Lione, il cui costo giornaliero ammonta a 250 euro. Per questo motivo la fondazione Gedama ha avviato una raccolta fondi al fine di aiutare Einar e la sua famiglia a sostenere le spese.

Anche il mondo social sta cercando di fornire il suo contributo: è nata una pagina Facebook intitolata “Aiutiamo Einar Carrara” nella speranza che il boscaiolo di Sedrina possa tornare a camminare, e magari sugli sci.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.