BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Albino, pienone all’auditorium per l’incontro con Simonetta Agnello Hornby

Auditorium gremito per l’incontro con la scrittrice Simonetta Agnello Hornby, ospite della rassegna letteraria Presente Prossimo

Pienone all’auditorium di Albino, sabato 12 novembre alle 18 per l’incontro con la scrittrice Simonetta Agnello Hornby, ospite della rassegna letteraria Presente Prossimo (LEGGI QUI L’INTERVISTA). Incipit e filo conduttore della serata è stato “Caffè amaro”, il suo ultimo libro edito da Feltrinelli. A condurre l’incontro Giorgio Personelli, regista della rassegna Fiato ai Libri e libraio di Spazio Terzo Mondo di Seriate.

Agnello Hornby, scrittrice di origini palermitane, dagli anni ’70 vive a Londra dove esercita la professione di avvocato di famiglia. Con determinazione e forza ma anche grande senso umano ed ironia l’autrice per un’ora e mezza ha intrattenuto la folta platea, in un piacevole dibattito con Giorgio Personelli, che di tanto in tanto è intervenuto leggendo alcuni brani dell’ultimo bestseller.

La Hornby, pur vivendo da anni all’estero, mantiene un marcato accento siciliano, lingua alla quale si sente legata al punto di utilizzare talvolta anche nei suoi scritti espressioni dialettali.

Numerosi sono gli aneddoti personali e familiari da cui ha preso spunto per costruire personaggi e storie. L’intervento della scrittrice è stato talmente ricco di temi che il suo desiderio di raccontare sembra portarla oltre il tempo di una serata.

Senza peli sulla lingua racconta del senso di ingiustizia che prova di fronte a episodi storici di violenza accaduti nell’Italia e nella Sicilia dell’800/900, sfondo di ambientazione di Caffè Amaro. Non mancano però riferimenti anche personali più attuali come il non facile esordio professionale in Gran Bretagna, il suo no alla Brexit, il rapporto con la disabilità del figlio e la personale lotta contro le barriere architettoniche.

L’incedere della narrazione è ricco anche di temi più intimi che caratterizzano i suoi scritti: la casa, la famiglia, l’amore, il lavoro domestico delle donne e la gioia di apprezzare le piccole cose di tutti i giorni.

Al termine dell’incontro con altrettanta spontaneità e humor la scrittrice ha interagito con gli interventi del pubblico e si è dedicata agli autografi delle numerose opere che i lettori hanno portato con sé in occasione dell’incontro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.