BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ospedale, dopo quasi 4 anni trasloca anche la farmacia: da lunedì chiude quella in via Statuto

La Farmacia Esterna dell'Ospedale trasloca da largo Barozzi e si ricongiunge con l'ospedale Papa Giovanni XXIII: da lunedì il presidio chiude e riaprirà nei locali finora rimasti vuoti accanto alla Farmacia delle Dimissioni in Hospital Street.

A quasi 4 anni dal trasloco alla Trucca, la farmacia esterna del Papa Giovanni XXIII trova spazio all’interno dell’ospedale, nei locali finora rimasti vuoti accanto alla Farmacia delle Dimissioni in Hospital Street: il ricongiungimento da Largo Barozzi, dove operava dal 1930, è l’ultimo tassello del trasloco, cominciato con oltre 400 pazienti nel dicembre 2012.

La Farmacia esterna del Papa Giovanni XXIII chiuderà sicuramente da lunedì 14 novembre mentre non è ancora certa la data di riapertura, in attesa di concludere l’iter autorizzativo e le incombenze pratiche legate al trasloco ma, spiegano dall’Asst Papa Giovanni “è questione ormai di pochi giorni e nel frattempo gli utenti potranno rivolgersi alle Farmacie di turno, sia diurno che notturno. Ci scusiamo per eventuali disagi, ma sottolineiamo che individuare la farmacia aperta più vicina è molto semplice: basta chiamare il numero verde gratuito e attivo 24 ore su 24, di Federfarma Bergamo, l’800.356.114”.

Sempre grazie a Federfarma Bergamo, nella sezione Informazioni utili del loro sito, è possibile consultare tutti i turni delle farmacie della nostra provincia.

Il servizio è stato molto richiesto in questi anni dagli utenti, specialmente da chi veniva dimesso dal Pronto Soccorso con una prescrizione terapeutica, ma anche dai neogenitori in procinto di tornare a casa: solamente questi due servizi coinvolgono ogni anno più di 100mila pazienti, dati gli oltre 98mila accessi in Pronto Soccorso e gli oltre 4mila nuovi nati.

Servizio che è stato oggetto di un’autorizzazione regionale, a sua volta viene concessa tramite bando pubblico al quale potevano partecipare tutti i farmacisti: ad aggiudicarsi quel bando, in realtà, non è stato il Papa Giovanni bensì la farmacia comunale di via Verdi che poi ha deciso di rinunciare all’incarico, passato poi nelle mani dell’Asst seconda classificata. 

Una rinuncia che ha reso possibile l’insediamento della farmacia all’interno della struttura dell’ospedale: in caso contrario il vincitore del bando avrebbe dovuto trovarsi degli spazi esterni nella zona della Trucca/Villaggio degli Sposi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.